L’Aquila, addio ad Aldo Irti, protagonista della costruzione moderna della città

L'Aquila, la città piange un altro dei suoi. Se ne va Aldo Irti, "re" del mattone in città.

L’Aquila perde con Aldo Irti una delle sue figure chiave e simbolo di quell’aquilanitas carica di ricordi e significati.

È morto a 90 anni Aldo Irti, ultimo baluardo dei 5 discendenti del capostipite Iniseo (Walter, Manlio, Claudio e Francesco). I funerali si terranno domani, 14 novembre alle 11, presso la chiesa di San Silvestro.

Il cavaliere Iniseo Irti ricostruì l’Abruzzo e in particolar modo la Marsica dopo il terremoto del 1915.

famiglia irti

(La foto, postata su Facebook da Gianni Ambrosio ritrae Aldo, Claudio, Walter, Manlio e Francesco).
La Irti lavori, il colosso del mattone che ha realizzato infrastrutture in Italia e nel mondo, ha costruito gran parte della città.

Gli Irti sono stati protagonisti della vita cittadina per oltre un secolo. È di Aldo Irti la firma sui lavori per l’ospedale San Salvatore, per il carcere di Pretiro, per la caserma della Finanza di Coppito e molto altro.

Alla moglie, alla famiglia, le condoglianze da parte della redazione del Capoluogo.