Quantcast

Covid 19, a Collemaggio tamponi a metà: sono finiti quelli nasali

Emergenza Covid 19, mancano i tamponi nasali a Collemaggio. La segnalazione a Dillo al Capoluogo da una famiglia positiva al virus.

Qualche giorno fa erano finiti i reagenti, adesso mancano i tamponi nasali con problemi non indifferenti per i positivi o presunti tali al Covid.

La segnalazione arriva alla redazione tramite la rubrica Dillo al Capoluogo da una famiglia chiusa in casa dallo scorso 22 ottobre: un nucleo familiare composto da 4 persone, tutte positive al Covid 19 con sintomi.

Dal 22 ottobre, il primo tampone è stato fatto solo il 28. Adesso, era necessario fare il secondo per accertare l’eventuale negatività dopo il decorso.

“Siamo andati a Collemaggio per fare i tamponi di controllo – scrivono al Capoluogo – abbiamo potuto fare solo i tamponi orali perchè c’è stato detto che sono finiti quelli nasali”.

“È una situazione sconcertante, viviamo tutti un momento difficile, abbiamo passato giorni terribili essendo tutti sintomatici e un tampone a metà oltre a dare un risultato non completo getta una forte preoccupazione”.

“Il nostro è un sistema sanitario carente in più punti, un nervo scoperto solo alla luce di questa pandemia. I tamponi sono l’unica certezza per tracciarci e tenerci sotto controllo. Non è accettabile questa trascuratezza in un capoluogo di regione”.

Nei giorni scorsi invece scarseggiavano i reagenti, ovvero la sostanza che permette di estrarre il Covid 19 o parte di esso dal materiale prelevato dal tampone.

Covid 19, mancano i reagenti per i tamponi: il servizio si rallenta

La mancanza di reagenti o di tamponi nasali è un problema gravissimo, proprio nel momento in cui si cerca di ottimizzare e aumentare l’uso dei tamponi in tutti i territori.

Una problematica che rallenta la procedura per il riconoscimento e il tracciamento dei casi positivi al Covid 19 visto l’elevato numero di test che ogni giorno vengono eseguiti in ospedale o a domicilio.

Secondo un medico sentito dal Capoluogo, “I tamponi nasali sono fondamentali perchè spesso la positività al Covid 19 viene registrata proprio dall’analisi delle mucose respiratorie, facilmente estraibili appunto dal naso. Dalle mucose del naso è possibile registrare l’indice di attività replicativa, quindi l’individuo è infettivo e contagioso”.

Dillo al Capoluogo è la rubrica attraverso la quale potete fare gli auguri ai vostri cari. Ma potete anche raccontarci tutto quello che non va o il vostro punto di vista. Scriveteci a ilcapoluogo@gmail.com oppure su WhatsApp (392 6758413) o ancora tramite la pagina Facebook.