Quantcast

L’Aquila e Pescara, weekend di assembramenti in barba al Covid 19

Covid 19, L'Aquila, Pescara e non solo. Nei principali centri d'Abruzzo la vita continua, soprattutto nei weekend, spesso dimenticando completamente il distanziamento sociale.

Covid 19, la curva dei contagi non si arresta in Abruzzo e in provincia dell’Aquila. Le foto che arrivano dal weekend appena alle spalle, però, nonostante il coprifuoco alle 22 e i locali chiusi dalle 18, raccontano di assembramenti in centro, inaugurazioni di nuovi locali e gruppi di giovani a consumare sui tavoli dei bar chiusi, ben oltre l’orario di chiusura.

L’Aquila, Pescara e non solo… nei principali centri d’Abruzzo la vita continua. Spesso, però, sembra dimenticare l’emergenza che si combatte dentro e fuori dagli ospedali, lasciando spazio a comportamenti poco rispettosi delle misure anti-contagio. Tutto chiuso? Solo in parte. In molti non rinunciano a una passeggiata, nonostante il corso affollato, o a una cena a casa di amici, lamentando l’obbligo di rientrare a casa entro le 22. 

l'aquila weekend 7 e 8 novembre 2020

Nel primo weekend dopo il nuovo Dpcm, hanno destato non poco scalpore le immagini, girate sul web, di assembramenti sul lungomare pescarese e nelle vie in centro. Discorso simile per L’Aquila, che, tra l’altro, ha fatto registrare due inaugurazioni negli ultimi due fine settimana trascorsi. Tutti in fila fuori dalla nuove vetrine e gente che transita, passando vicino a chiunque capiti. Il distanziamento sembra un lontano ricordo.

Ed è solo il primo weekend post nuovo Dpcm.