Quantcast

Consiglio regionale d’Abruzzo, 700mila euro a fondo perduto per attività fotografiche

I lavori del Consiglio regionale d'Abruzzo: i provvedimenti a sostegno delle attività fotografiche e gli altri punti all'ordine del giorno.

L’AQUILA – Approvato in consiglio regionale l’emendamento per il finanziamento di 700mila euro a fondo perduto per attività fotografiche.

“Approvato attraverso uno specifico emendamento, formulato dal sottoscritto, con il quale la Regione Abruzzo concede un contributo di 2 mila euro a fondo perduto agli esercenti di attività fotografiche, una categoria di nicchia fortemente penalizzata dalla pandemia sia nella prima fase di marzo sia in questa seconda ondata”. A dichiararlo è il capogruppo regionale di Forza Italia, l’ex assessore Mauro Febbo a margine dei lavori del consiglio regionale che sottolinea come “i fotografi, tutt’oggi penalizzati per via delle forti limitazioni inseriti negli ultimi DPCM, sono stati esclusi sia dai ristori nazionali sia da quelli regionali del Cura Abruzzo 1 e 2. Ricordo come la categoria dei fotografi esercita la propria attività essenzialmente e principalmente a partire dal mese di Aprile all’interno di cerimonie religiose e civili, eventi e manifestazioni. Infatti avevo ricevuto e assicurato i rappresentanti di categoria che appena ne avremmo avuto la possibilità ci sarebbe stato un intervento specifico per i fotografi, peraltro fortemente penalizzati dal fatto che i vari interventi Nazionali e Regionali non li vedeva favoriti dal fatto che il conteggio del danno era riferito al mese di Aprile 2019/2020. Quindi – spiega Febbo – sulla stessa logica di intervento operato per le Agenzie di Viaggio, si è inteso intervenire in maniera specifica dove il contributo viene invece calcolato in base il volume d’affari relativo al periodo 01 aprile 2020 sia inferiore di almeno un terzo rispetto al volume di affari dello stesso periodo dell’anno precedente. Il contributo non spetta ai soggetti la cui attività risulti cessata alla data del 31 marzo 2020. Pertanto – continua Febbo –  oggi con questo emendamento diamo un primo importante segnale attraverso un ristoro concreto al quale seguirà sicuramente un altro. Con questo provvedimento a favore dei fotografi  andiamo a finanziare e ristorare circa 350 attività duramente colpiti sia dal primo lockdown di marzo sia dall’ultimo decreto dove vige ancora il divieto assoluto di cerimonie, manifestazioni ed eventi di ogni genere. Pertanto – conclude Febbo – con questo emendamento oggi diamo una risposta concreta al settore dei fotografi dimostrando ancora una volta la serietà di questo Governo regionale”.

Consiglio regionale, gli altri punti all’odg.

Nella stessa seduta, il Consiglio regionale ha svolto le seguenti interpellanze: “Criticità nella UOSD di Gastroenterologia ed Endoscopia Interventistica dell’Ospedale ‘Renzetti’ di Lanciano”, a firma del consigliere Francesco Taglieri (M5S); “Ritardi nell’erogazione fondi previsti dalle leggi regionali n. 9 e n. 10 del 2020”, di Antonio Blasioli (PD); “Criticità nell’esecuzione dei tamponi per la diagnosi di infezione da Sars-CoV-2 e nella filiera di tracciamento dei positivi”, di Silvio Paolucci (PD); “Piano di riorganizzazione e potenziamento della rete ospedaliera per l’emergenza Covid-19 della Regione Abruzzo di cui all’art. 2, del D.L. 34/2020 – procedure per l’individuazione delle figure tecniche necessarie alla progettazione, direzione e collaudo delle opere previste da progetto e selezione degli operatori economici che realizzeranno le opere”, di Domenico Pettinari (M5S); “Emergenza covid-19 – Aggiornamento procedure e tempi tamponi ottobre 2020”, di Sara Marcozzi (M5S).

Dopo l’esame dei documenti politici l’Assemblea legislativa ha discusso e approvato il progetto di legge che dispone la variazione di bilancio per il triennio 2020/2022  al fine di individuare la copertura finanziaria degli oneri derivanti dalla  Convenzione tra la Regione Abruzzo e la Società sportiva del Napoli calcio, per un impegno annuale pari a 1.220.000 euro. Al provvedimento sono stati presenti e poi approvati diversi emendamenti finanziari, tra i quali: 70 mila euro alle associazioni culturali tramite il rifinanziamento della legge regionale 55/2013, 6 milioni di euro per il bando in favore delle imprese di cui alla legge regionale 9/2020, 200 mila euro per l’abbattimento dei canoni di locazione degli affittuari del progetto Case e dei Map, 700 mila euro di fondo perduto per la categoria dei fotografi per un contributo massimo di 2 mila euro ad attività, 800 mila euro alla Saga per il potenziamento delle rotte turistiche, finanziati i centri diurni per i disabili con 190 mila euro. Altre norme interessano il settore dei Geni civili regionali in materia di deposito sismico.

L’Assemblea ha inoltre approvato il “Bilancio di previsione del Consiglio regionale – Esercizio Finanziario 2021 – 2023” . Il provvedimento evidenzia che il fabbisogno finanziario desumibile dal bilancio di previsione 2021 esprime una diminuzione di spesa di parte corrente nonostante l’incremento di una serie di spese obbligatorie legate anche alla misure di prevenzione adottate per il covid-19. Inoltre le previsioni riferite all’esercizio 2022 e 2023 manifestano una progressiva ed ulteriore razionalizzazione della spesa corrente in applicazione degli indirizzi politici dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale. La significativa riduzione della spesa corrente si è registrata nonostante nel corso degli anni siano stati finanziati importanti interventi manutentivi sulle sedi del Consiglio Regionale di L’Aquila e Pescara, nonché di adeguamento delle tecnologie informatiche ed informative. Inoltre nello “Schema di Programmazione dei lavori 2021-2023” comprensivo dell’elenco annuale dei lavori per l’anno 2021 concernenti gli immobili del Consiglio regionale, sono previsti una serie di interventi:  “Realizzazione dell’isolamento sismico alla base degli edifici a torre che ospitano gli uffici del Consiglio Regionale dell’Abruzzo”, che prevede un importo complessivo di 3.500.000 euro (di cui 2.979.303,13 euro impegnati nell’annualità 2020, 491.000 euro per l’annualità 2021 e 30.000 euro per l’annualità 2022); “L’adeguamento sismico e adeguamento normativo e funzionale degli impianti termici e di condizionamento della sala De Cecco nella sede di Pescara in Piazza Unione” che prevede un importo complessivo di 2.163.000 euro (di cui 100.000 euro impegnati nell’annualità 2020, e 1.263.000 di euro per le annualità 2021 e 800.000 euro per l’annualità 2022). Approvato anche il provvedimento europeo “Indirizzi in materia europea per l’annualità 2020, relativi alla partecipazione della Regione all’attuazione del diritto europeo (fase “discendente”)”.

In coda all’ordine del giorno è stata approvata, all’unanimità, la risoluzione dei consiglieri Blasioli, Paolucci, Pepe, Di Benedetto, Pietrucci, Mariani e Scoccia sulle “Progressioni verticali del personale di ruolo della Giunta regionale ai sensi dell’art. 22, comma 15, del d.lgs. 75/2017 (c.d. Legge Madia)”. Il Consiglio ha inoltre preso atto delle nomine degli assessori Daniele D’Amario e Pietro Quaresimale e il subentro in qualità di consigliere regionale di Simona Cardinali.