Galleria San Domenico sulla A25, georadar e scanner per l’ispezione del tunnel

Ispezioni alla galleria San Domenico sulla A25, tecnici al lavoro con laser scanner, georadar e laser termografici.

I lavori all’interno della galleria San Domenico che collega la Valle Peligna alla Marsica.

Nell’ambito dei controlli dei tunnel della A24 e A25 che vengono ispezionati due volte l’anno, da circa un mese si lavora all’interno della galleria San Domenico, che attraverso l’A25 collega la Valle Peligna alla Marsica. Metro dopo metro, un controllo visivo fatto da personale specializzato con cadenza trimestrale e poi una volta l’anno, l’analisi viene svolta in maniera più approfondita.

Ma perché stavolta è stato necessario chiudere una delle gallerie più lunghe della rete autostradale? “Dal 25 maggio – spiegano i tecnici di Strada dei Parchi – è stato emanato un nuovo manuale per l’ispezione delle gallerie da parte della direzione generale del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti. L’ispezione di tipo approfondito serve a valutare lo stato di conservazione del rivestimento in calcestruzzo della calotta e individuare le anomalie e i difetti presenti. Sono state utilizzate tecnologie innovative come il laser scanner, georadar e laser termografici per avere un quadro di insieme dello stato di conservazione del calcestruzzo all’interno della galleria”.

Il video con i dettagli.