Strada dei Parchi, viadotti a rischio crollo: chiesto il rinvio a giudizio per 4 persone

Strada dei Parchi, piloni ammalorati e rischio crolli su A24 e A25: la Procura dell'Aquila chiede il rinvio a giudizio per 4 persone.

L’AQUILA – Richesto il rinvio a giudizio per i vertici della Holding Toto e Strada dei Parchi. Quattro persone accusate di aver provocato rischio crollo di 9 viadotti.

Dala presunta inadempienza nelle pubbliche forniture, all’omissione dell’ordinaria manutenzione, diverse le accuse mosse ai vertici della Holding Toto e Strada dei Parchi, in riferimento all’indagine della Procura dell’Aquila che, insieme ai Carabinieri, ha voluto far luce sulla condizione di ammaloramento dei viadotti su A24 e A25. Le indagini riguardano il tratto da Tornimparte all’ingresso dei Laboratori di Fisica Nucleare del Gran Sasso.

Come spiega Il Messaggero, tre sono le ipotesi di reato per le quali è stato chiesto il processo: la presunta inadempienza nelle pubbliche forniture, di aver omesso (nonostante fosse uno degli obblighi contrattuali) l’ordinaria manutenzione, la frode nelle pubbliche forniture, per aver effettuato lavori definiti di straordinaria manutenzione che di fatto mal celavano interventi ordinari omessi e un’ultima contestazione che abbraccia le due precedenti: quella dell’attentato alla sicurezza dei trasporti, avendo gli indagati a vario titolo proprio in ragione dei presunti inadempimenti provocato il pericolo crollo di 9 dei 25 viadotti.