Zafferano dell’Aquila, è tempo di raccolta dell’oro rosso

Zafferano, tempo di raccolta. Campi colorati di viola e una lavorazione antica secoli, che trova a L'Aquila una delle produzioni migliori al mondo.

Ottobre, è tempo di oro rosso, tempo di zafferano. Soprattutto in Abruzzo e a L’Aquila, dove si coltiva lo Zafferano D.O.P, tra i migliori al mondo per qualità e proprietà organolettiche.

La raccolta dello zafferano è una delle esperienze più suggestive da vivere nell’Abruzzo aquilano, in particolare nel borgo di Navelli, ai piedi del Gran Sasso. Fin dalla seconda metà di ottobre si può assistere alle prime fioriture.

Lungo la piana di Navelli si coltiva lo Zafferano dell’Aquila D.O.P., autentico prodotto d’eccellenza del territorio, tra i migliori al mondo per qualità.

Ci si ritrova all’alba nel mezzo di campi e distese immense, dipinte di viola. Tra i fiori di zafferano, nati dai bulbi sotterranei, armati di buona volontà e, prima di tutto, di passione ci si rimbocca le maniche e si comincia.

Così si procede gradualmente alle operazioni di raccolta dello zafferano.

Raccolti, i fiori vengono quindi sistemati all’interno di ceste di vimini. Poi comincia la divisione dei pistilli, fiore per fiore. Questi verranno in seguito sistemati su alcuni setacci per permettere la loro essiccazione.

Per dieci giorni all’incirca si procede con la raccolta dello zafferano dell’Aquila:

Una pratica antica, che attira ogni anno numerosissimi visitatori, incantati dalla bellezza dei luoghi, dei colori dell’oro rosso e da un rito figlio di un passato mai dimenticato.

Per questo, proprio nel corso del periodo di raccolta dello zafferano, a Navelli si svolgono molto eventi a tema: degustazioni, workshop formativi ed esperenziali, alla scoperta delle diverse fasi che caratterizzano la coltivazione dello zafferano a 360gradi. Una produzione che comincia dalla terra, che passa per la raccolta, la divisione dei pistilli da ogni fiore e la lavorazione successiva. Senza dimenticare i focus, ospitati sempre a Navelli, per conoscere le innumerevoli proprietà dell’oro rosso.

I pistilli, aromatici, sono ricchi di carotenoidi e contengono, inoltre, oli essenziali. Vengono comunemente usati sia come spezia in cucina che come prodotti naturali in erboristeria.