Fossa, lupi ai MAP: è strage di cani

Lupi sempre più vicini ai centri abitati. La segnalazione a #dilloalcapoluogo: "Tra Fossa, Barisciano, Poggio Picenze e San Demetrio sparisce un cane al giorno".

FOSSA – La segnalazione a #dilloalcapoluogo: lupi ai Map, ogni tanto “sparisce” un cane.

“Ormai non ci sono nemmeno più cani randagi, ma anche i cani padronali non hanno più pace”. Lo racconta una lettrice a #dilloalcapoluogo, spiegando: “Ormai ogni giorno i lupi arrivano vicino all’abitato, dietro ai MAP. Molti cani vengono uccisi e le autorità ci dicono che non si può fare niente, perché i lupi sono specie protetta”.

Tutto inizia circa un mese fa con il cane di una coppia che sparisce nel nulla: “Abbiamo fatto ricerche, messo annunci, alla fine lo abbiamo ritrovato morto. Allora non sapevamo che fosse stato attaccato proprio dai lupi, ma poi li abbiamo visti sempre più spesso vicino casa e sono spariti molti altri cani, poi ritrovati sbranati”.

Infine ieri sera l’ultimo avvistamento: “È stato davvero brutto vedere quei due lupi con l’ennesimo cane tra le fauci. Erano vicinissimi a casa. Anche in questo caso si è trattato di un cane padronale… era in calore ed era riuscito a uscire dal recinto”.

“Ma non è solo un problema di Fossa – conclude la lettrice – ormai tra San Demetrio, Poggio Picenze e Barisciano scompare un cane al giorno. Va bene che i lupi sono specie protetta, ma dovrebbero stare in montagna. Perché devono farne le spese i nostri cani? Chi non li ama magari non capisce quando può essere brutto perdere così il proprio amico, ma se venisse attaccato un bambino? Bisogna trovare una soluzione, perché così non si può più stare tranquilli”.

(Foto di repertorio)