Covid 19, positivi non devono fare raccolta differenziata: le indicazioni utili

La raccolta differenziata al tempo del Covid 19. Le indicazioni utili.

Emergenza Covid 19, aumentano i casi e tornano le indicazioni dell’ASM sulla raccolta differenziata.

Niente raccolta differenziata per chi è positivo al Covid 19. Lo ricorda l’ASM, con l’amministratore unico Lanfranco Massimi e il responsabile del Servizio Igiene urbana, Fabio Ianni, spiegando come gestire i rifiuti.

Tutti i rifiuti delle persone contagiate – spiega l’ASM – devono essere conferiti nel contenitore verde del Secco Residuo Indifferenziato, dentro doppi o tripli sacchi, per evitare il rischio della fuoriuscita dei rifiuti. Occorre chiudere i sacchi con molta attenzione, possibilmente con lacci o nastri.

asm differenziata positivi covid 19

Durante la prima ondata era stato l’Istituto Superiore di Sanità a indicare che chi è in quarantena obbligatoria o positivo al Coronavirus non deve fare la differenziata, ma deve conferire i rifiuti tutti insieme nel mastello dell’indifferenziato, utilizzando due o tre sacchetti resistenti uno dentro l’altro, da chiudere con lacci o nastro adesivo, avendo cura di utilizzare i guanti. Allora c’era stata anche l’indicazione per tutti (non solo i positivi o in isolamento), che bisognava gettare i fazzoletti di carta utilizzati per soffiarsi il naso nell’indifferenziato e non più nell’organico.