Covid 19 alla scuola Mazzini, tutti contagi esterni

Covid 19 alla scuola Mazzini, l'intervista de IlCapoluogo.it alla dirigente scolastica Monia Lai. La situazione sul numero dei contagi e l'appello: "Non demonizzare la scuola".

L’AQUILA – La situazione sui contagi Covid 19 alla scuola Mazzini: 5 alunni e un professore risultati positivi. La dirigente: “Tutti contagi esterni alla scuola”.

Al momento la situazione sui contagi da Covid 19 alla scuola Mazzini fan registrare 5 alunni positivi, su 4 classi, e 1 docente. “In nessuno di questi casi si tratta di contagio interno alla scuola” precisa a IlCapoluogo.it la dirigente scolastica Monia Lai. “Tutti i casi di positività al momento sono riscontrabili all’esterno della scuola”.

Per quanto riguarda invece i problemi di “comunicazione istituzionale” fermi al primo caso del 14 ottobre, la dirigente spiega: “Non stiamo mettendo l’elenco dettagliato delle classi coinvolte perché vogliamo tutelare i minori interessati; il primo post l’ho voluto fortemente per far capire a tutti i genitori qual era la procedura che la scuola avrebbe messo in atto in caso di positività, con il relativo protocollo e le sanificazioni. Per quanto riguarda gli altri casi sono state avvisate tempestivamente direttamente le famiglie degli alunni interessati, personalmente ho anche telefonato di domenica, chi non ha avuto informazioni è perché non era all’interno del range delle quarantene e non era coinvolto. Spero si comprenda che un bollettino scuola Mazzini ha poco senso“.

Quindi l’appello: “Non demonizziamo la scuola, abbiamo fatto i salti mortali per riaprire e garantire sicurezza ai ragazzi, stiamo continuando a farli per garantire il diritto all’istruzione, stiamo lavorando con grande serietà. Non voglio che la scuola venga utilizzata come capro espiatorio di nuovi focolai, perché non è così. Fuori magari si abbassa la guardia, ma a scuola si rispettano le regole e i contagi avvengono al di fuori. Alcune famiglie, più di altre, sono preoccupate e questo lo sappiamo, ma c’è un canale diretto a cui non ci sottraiamo di certo”.

(Foto di repertorio)