Emergenza Covid 19, Biondi: “Non abbassiamo la guardia, ma continuiamo a vivere”

Il messaggio del sindaco dell'Aquila, Pierluigi Biondi, sulla seconda ondata Covid: "Non sono i luoghi che generano contagi, ma i comportamenti sbagliati. Servono razionalità e responsabilità".

L’AQUILA – Video messaggio del sindaco Pierluigi Biondi sull’emergenza Covid 19: “Non sono i luoghi che generano contagi, ma il mancato rispetto delle regole. Teniamo alta l’attenzione, ma continuiamo a vivere. Servono razionalità e responsabilità”.

“La nostra città e il territorio stanno vivendo una fase difficile alla luce della nuova ondata di emerenza legata al Covid 19“. Così il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, in un video messaggio su Facebook, nel quale sottolinea: “Il richiamo è sempre ai soliti principi di razionalità e responsabilità. Razionalità, perché dobbiamo essere consapevoli che, per esempio, rispetto a marzo, a parità di contagiati ci sono 7 volte più tamponi effettuati e quindi il livello di contagiosità è molto inferiore rispetto a quello della fase acuta. Ma questo non significa che bisogna abbassare la guardia, significa solo non trasformare un’emergenza in psicosi“.

“L’altro principio – prosegue Biondi – è quello della responsabilità, seguendo le regole dettate fin dall’inizio dell’emergenza: distanziamento interpersonale, utilizzo della mascherina, sempre quando non è possibile mantenere la distanza e anzi, anche quando è possibile sarebbe buona norma indossarla, un’igiene frequente delle mani, evitare comportamenti a rischio. Non sono i luoghi che generano contagi, ma il mancato rispetto delle regole. Teniamo alta l’attenzione, ma continuiamo a vivere“.

Il video messaggio integrale.