L’Aquila, riapre il reparto Covid di pneumologia

Aumentano i casi e i ricoveri a L'Aquila, riapre il reparto Covid di pneumologia al San Salvatore.

Dopo l’aumento dei ricoveri negli ultimi giorni, il reparto di pneumologia del San Salvatore dell’Aquila riattiva 24 posti letto Covid.

Dopo l’impennata di casi positivi al Covid nel capoluogo d’Abruzzo e la decina di ricoveri nella notte tra domenica e lunedì, la decisione di riaprire il reparto Covid di Pneumologia, che era stato chiuso nel mese di giugno al termine della prima ondata dell’emergenza sanitaria.

Ieri all’Aquila si sono registrati altri 17 positivi al Covid, che sarebbero ascrivibili a focolai già tracciati, che fanno riferimento a contagi avvenuti in vari locali, feste e palestre.

“Alla luce dell’aumento dei contagi nell’ospedale San Salvatore – fanno sapere dall’Asl – entrerà in funzione il reparto Pneumologia Covid che era stato chiuso nel mese di giugno: la misura si è resa necessaria anche perché la scorsa notte ci sono stati una decina di ricoveri di positivi al coronavirus con sintomi. I posti letto, in questo primo modulo, sono 24”.

Come riporta Il Centro, al San Salvatore sono già occupati da malati Covid i venti posti letto del reparto di Malattie Infettive e nel reparto di Terapia intensiva aperto da due settimane nel cosiddetto G8 sono ricoverate 4 persone.

“Il reparto Covid di Pneumologia avrà una dotazione iniziale di 24 posti – ha affermato il direttore sanitario dell’Asl Sabrina Cicogna -, vedremo nei prossimi giorni quali saranno le esigenze”.

La dottoressa Cicogna ha ribadito la raccomandazione diffusa dall’Asl: “Prima di prendere iniziative personali autodiagnostiche bisogna sentire il medico di famiglia, la rete è attiva e funzionante e darà le indicazioni e le risposte giuste”.

“Il nostro appello è sempre quello della prevenzione: mantenere il distanziamento sociale, indossare la mascherina e lavare molto spesso le mani”.