A scuola senza banchi, studenti Itis “D’Aosta” protestano

Ancora lezioni senza banchi al "D'Aosta" dell'Aquila: gli studenti organizzano una protesta pacifica.

A scuola ancora senza banchi: gli studenti dell’Itis “D’Aosta” dell’Aquila non ci stanno e hanno organizzato questa mattina una protesta pacifica davanti la sede di Colle Sapone.

A quasi 3 settimane dal rientro in classe dopo il lockdown ancora non si vedono i famosi banchi “girello” promessi dal ministero e all’Itis di Colle Sapone in alcune classi non ci sono neanche quelli vecchi, già smaltiti prima del suono della prima campanella il 24 settembre scorso.

A quanto pare la scuola quest’anno tra tutti i problemi legati al Covid e alla diffusione del contagio stenta a decollare.

L’ultima segnalazione legata anche alla protesta degli studenti arriva alla redazione tramite la rubrica Dillo al Capoluogo.

L’Aquila, rientro a scuola senza banchi

“Non vogliamo saltare le lezioni ma così è difficile – dicono gli studenti al Capoluogo -. Tante ore seduti senza alcun appoggio e dover usare le ginocchia per tenere libri e quaderni rende la lezione più faticosa. Vogliamo solo un banco, non ci sembra di chiedere molto!”.

Diverse le segnalazioni giunte in redazione da genitori e studenti dell’Itis che lamentano la mancanza dei banchi.

Senza banchi e seduti per terra: la situazione nelle scuole a L’Aquila

Il Capoluogo ha provato nei giorni scorsi a contattare la dirigente dell’istituto d’istruzione superiore “D’Aosta” dell’Aquila, la professoressa Maria Chiara Marola,  ma non ha voluto rilasciare dichiarazioni in merito.

Dillo al Capoluogo è la rubrica attraverso la quale potete fare gli auguri ai vostri cari. Ma potete anche raccontarci tutto quello che non va o il vostro punto di vista. Scriveteci a ilcapoluogo@gmail.com oppure su WhatsApp (392 6758413) o ancora tramite la pagina Facebook.