Coronavirus, scatta l’obbligo delle mascherine all’aperto: multe fino a mille euro

Con il nuovo Dpcm scatta l'obbligo di mascherine all'aperto, con poche eccezioni. Previste multe da 400 a 1000 euro. I dettagli

Covid19, obbligo di mascherine all’aperto, h24, fatta eccezione per chi si trovi solo in compagnia di conviventi. È una delle misure del nuovo Dpcm, rimandato alle 11 di questa mattina.

Alla base del nuovo Decreto la proroga dello Stato d’Emergenza al 31 gennaio 2021. Quindi la conferma delle misure anti-contagio già previste, con l’introduzione dell’obbligo di mascherine all’aperto. Esonerati dall’obbligo i bambini al di sotto dei 6 anni, soggetti con patologie non compatibili con l’uso della mascherina e i soggetti che stanno svolgendo attività motoria all’aperto. Non dovrebbe esserci, invece, nessuna stretta sulle attività produttive.

È quanto emerge dalla bozza del Dpcm, secondo le notizie riportare dall’Ansa. Questo nuovo Decreto dovrebbe avere una durata di 30 giorni. Il Decreto, però, come ha sottolineato il Ministro della Salute, Roberto Speranza, arriverà solo dopo il confronto con le Camere e un nuovo passaggio con i rappresentanti di Regioni, Comuni e Province.

In caso di un pericoloso aggravamento dei contagi da Covid 19 il Governo potrebbe optare per delle “chiusure selettive”, si legge nella bozza della NaDef che approderà in cdm.

Covid19, l’obbligo della mascherina nel nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri

L’obbligo di portare sempre con sé la mascherina quando si esce da casa e la possibilità per il Governo di disporne l’uso obbligatorio anche all’aperto. È quanto prevede la bozza del decreto legge, che fornirà la cornice normativa al nuovo Dpcm anti Covid. All’articolo 1 si prevede infatti “l’obbligo di avere sempre con sé, al di fuori della propria abitazione, dispositivi di protezione individuale, con possibilità di prevederne l’obbligatorietà dell’utilizzo anche all’aperto allorché si sia in prossimità di altre persone non conviventi, e comunque con salvezza dei protocolli anti-contagio previsti per specifiche attività economiche e produttive, nonché delle linee guida per il consumo di cibi e bevande”.

Dall’obbligo sono esclusi i bambini sotto i sei anni, chi fa attività motoria e i soggetti con patologie e disabilità non compatibili con l’uso della mascherina.

Nei testi che il Governo si accinge a varare, secondo quanto si apprende, per chi non rispettasse l’obbligo di mascherina all’aperto dovrebbero essere previste sanzioni amministrative che vanno da 400 euro a 1000 euro.