Comune L’Aquila, la lettera di Biondi per azzerare la giunta

L'Aquila, la crisi in Comune verso la svolta. La lettera del sindaco Biondi per azzerare la Giunta. Cosa sta succedendo?

L’Aquila, nuova scossa tra le fila dell’amministrazione. La lettera del sindaco Biondi per azzerare la Giunta. Cosa sta succedendo.

Il primo cittadino, Pierluigi Biondi, ha inviato una lettera ai gruppi consiliari in cui fa richiesta di fornire i nominativi per rivedere la composizione dell’esecutivo. Ci sarà, quindi, ed ora è ufficiale, l’azzeramento della Giunta comunale, ridisegnata attraverso questi criteri: un assessore ogni due consiglieri e il 50% di quote rosa.

In questo modo a perdere un assessorato sarebbe la Lega, anche se risulta ancora complicatissimo provare a capire quale sarà la strada possibile per superare la crisi in Comune a L’Aquila. Di sicuro, ad oggi, c’è che i risultati dei ballottaggi – in particolare quello di Avezzano – avranno un peso determinante.

La Lega ha già lanciato accuse dirette contro Forza Italia, nelle affermazioni rilasciate alla stampa da Luigi D’Eramo. Un doppio insuccesso pesante sul fronte delle elezioni, quello del ballottaggio, probabilmente anche inaspettato, che il Carroccio, tuttavia, imputa alle spaccature nella coalizione, con Forza Italia a correre in solitaria. Non sono passate inosservate affermazioni come “Il centrodestra va ripensato” o “Non si può tollerare la scorrettezza politica e l’inaffidabilità di un partito”: rimproveri accesi e chiari, che arrivano, poi, dopo le bordate scambiate durante tutta la campagna elettorale e nell’immediato post voto del primo turno.

Il centrodestra aquilano sembra avere ufficialmente aperto il momento della riflessione. Come riporta Il Messaggero, considerando l’attuale situazione della Giunta, sarà avanzata la richiesta di cedere uno degli assessorati ora in quota Lega,  considerando anche l’uscita dei consiglieri Elisabetta De Blasis e Tiziana Del Beato.

Ciò che sembra certo, però, è che Biondi procederà all’azzeramento dell’esecutivo. Con un occhio sul fronte della ricandidatura alla carica di sindaco bis. Decisione, questa, al momento molto probabile. Sull’altro fronte, invece, quello del centrosinistra, i nomi caldi, per ora, sono quelli della deputata Stefania Pezzopane e del consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci.

L’ago della bilancia, qualora si prefigurasse lo scontro (già partito in campo mediatico a colpi di comunicati e conferenze stampa) tra Biondi e Pezzopane, potrebbe essere Americo Di Benedetto, che con la sua ampia fetta di elettori potrebbe costituire il sostegno decisivo per portare alla vittoria uno dei due candidati. Qualsiasi ulteriore ipotesi, tuttavia, rischia di essere fantapolitica. All’orizzonte si staglia l’azzeramento dell’esecutivo. I tempi sono maturi.