Di Pangrazio sindaco di Avezzano, Piacente (Pd): “L’Abruzzo non si Lega”

"Chieti e Avezzano: abbiamo vinto! L'Abruzzo non si Lega!". L'esultanza del Pd dopo il doppio ballottaggio ad Avezzano e Chieti. Piacente: "Su Chieti vittoria più identitaria, ad Avezzano la nostra scelta è stata anti destra".

“Chieti e Avezzano: abbiamo vinto! L’Abruzzo non si Lega!”. L’esultanza del Pd dopo il doppio ballottaggio ad Avezzano e Chieti, nella parole di Francesco Piacente, segretario provinciale.

Vincono Giovanni Di Pangrazio ad Avezzano, candidato civico con il sostegno del Pd al secondo turno, e Diego Ferrara a Chieti, candidato per il centrosinistra. Due risultati che il segretario Francesco Piacente, ai microfoni del Capoluogo, legge in maniera molto diversa.

Al primo turno ad Avezzano il Pd ha appoggiato Mario Babbo, che, per pochi voti, non è riuscito ad arrivare al ballottaggio. Ovviamente il fatto che dall’altra parte ci fosse un candidato del centro destra ci ha spinto verso il candidato civico. Mario Babbo ha condotto tutte le trattative per appoggiare Di Pangrazio, a nome della coalizione”.

“I risultati emersi a Chieti ed Avezzano vanno letti alla luce della grande differenza alla base – aggiunge Piacente – Su Chieti la vittoria è maggiormente identitaria per il Pd, perché fin dal primo turno il Partito Democratico ha un protagonismo maggiore. Mentre la vittoria di Avezzano vede il Pd contribuire al secondo turno, in una chiave anti-Lega e anti destra”.

Ora ci saranno possibilità di collaborare con Di Pangrazio, nuovo sindaco di Avezzano?

“L’accordo stretto tra Di Pangrazio e Mario Babbo lo prevede. Domani nel corso di una conferenza stampa all’Emiciclo saranno resi noti maggiori dettagli. Si è trovata l’intesa su una collaborazione di ben 5 anni, quelli, cioè, in cui si svolgerà l’azione amministrativa”.

La conferenza stampa del PD