L’Aquila 1927, Cappellacci si prepara ad ospitare lo Spoltore

L'Aquila 1927, i rossoblù tornano a giocare in casa e si preparano ad ospitare lo Spoltore. Cappellacci in conferenza: “Si deve sempre migliorare. Loro impostazione di gioco di alto livello e corsa. Ci faranno soffrire”.

L’Aquila 1927, consueta conferenza stampa per il mister Roberto Cappellacci, alla vigilia del match contro lo Spoltore.

“La partita contro i Nerostellati non fa testo. Si deve sempre migliorare: contro il Pontevomano abbiamo avuto un approccio buono alla partita, con la Bacigalupo lo abbiamo avuto dal punto di vista comportamentale, ma il primo tempo è stato una sofferenza perché abbiamo fatto fatica a prendere la partita in mano”.

Queste le parole di Roberto Cappellacci, mister della società l’aquila 1927, durante la conferenza stampa.

“Ora, ci troviamo davanti ad una partita differente. Si tratta di una squadra che ha un’impostazione di gioco di alto livello e corsa. Questa squadra ci fa dimenticare in parte quello che è stato finora. Loro ci faranno soffrire, anche se dipende sempre da noi”.

“Loro hanno cambiato otto undicesimi della squadra, noi no – ha proseguito – siamo L’Aquila e possiamo permetterci di avere sempre una squadra di un buon livello in campo. Pensiamo partita per partita, senza soffermarci sul fatto che ci saranno molti turni infrasettimanali, comprese le partite di Coppa Italia. Catalli? Si pensava potesse portare l’infortunio più a lungo. È stato bravo a recuperare, inizia adesso il campionato. È a disposizione”.