Honoka Miki, dal Giappone a L’Aquila: l’amore per la città è più forte del Covid

"Voglio tornare in Italia e restare per sempre, amo L'Aquila". 18 anni, tanto coraggio e un grandissimo amore per L'Aquila. Questa è Honoka Miki, per tutti Michela in città. Domani atterrerà a Roma

“Voglio tornare in Italia e restare per sempre, amo L’Aquila”. 18 anni, tanto coraggio e un grandissimo amore per L’Aquila. Questa è Honoka Miki, per tutti nel capoluogo d’Abruzzo Michela, che raggiungiamo per telefono mentre è in Corea del Sud, per uno degli scali del volo che la riporterà in Italia, domani.

Come un fiore nel deserto. Dove tanti decidono di partire, soprattutto giovani con poche prospettive per il futuro, Honoka arriva per non andare più via. Studentessa di psicologia, la giovane giapponese ama l’Italia e la sua cultura. Tanto da aver deciso, tempo fa, di studiare l’italiano da autodidatta, con risultati eccellenti.

A L’Aquila è stata già per una settimana, 8 giorni, a gennai0 2020. Un colpo di fulmine per Honoka Miki che ora vuole studiare e vivere in Italia, raggiungendo quegli amici che aveva conosciuto prima grazie a Facebook, poi di persona. Un ritorno complicatissimo, però, ai tempi del Covid, ma necessario per non perdere la vita e i corsi universitari in partenza. 

Per questo Honoka Miki, in questi giorni, chiede aiuto su Facebook a tutti gli aquilani.

“Ho scoperto, informandomi, che dovrò fare la quarantena una volta arrivata in Italia – ci spiega – ma non so se ci sarà la possibilità di farla a Fiumicino, dove atterrerò, o a Roma. Vorrei poter arrivare direttamente a L’Aquila e rispettare la quarantena in città, ma non ho nessuno che possa venire a prendermi, con auto privata”.

Eh già. Perché vige l’obbligo di quarantena per chi arriva da alcuni paesi esteri, Giappone compreso. Le soluzioni per Honoka sono solo due: prendere un taxi da Fiumicino fino a L’Aquila, oppure soggiornare in uno degli alloggi a disposizione dalla Regione Lazio per la quarantena. Tutti, però, a pagamento. Qualsiasi soluzione, logicamente, per Honoka sarà a proprie spese, senza alternative.

Le difficoltà, tuttavia, non l’hanno fermata. Honoka Miki non vede l’ora di poter varcare la soglia della casa che ha già affittato, a Coppito. Intanto chiede aiuto, nella speranza di trovare qualche amico che possa accompagnarla a L’Aquila, “contattatemi all’indirizzo mail amolaquila@gmail.com“. Un amore scritto ovunque. Intanto Honoka, ferma allo scalo, attende di salire, di nuovo, sull’aereo che la riporterà nel suo posto del cuore. L’Aquila la aspetta a braccia aperte.