Giuseppe Conte, il Presidente del Consiglio in Abruzzo

Il premier Giuseppe Conte presto in Abruzzo. L'annuncio

Il premier Giuseppe Conte in Abruzzo. Visita prevista il prossimo 23 ottobre. Sarà un occasione per fare il punto sulla ricostruzione dei Comuni del Cratere sismico e ci sarà una visita a Vasto. Non si conoscono ancora i dettagli dell’evento.

L’annuncio della visita di Giuseppe Conte arriva dal senatore e sottosegretario Gianluca Castaldi.

“Con immenso piacere annuncio la visita del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte in Abruzzo. Voglio ringraziare di cuore il presidente per aver deciso di inserire questo appuntamento nella sua agenda, nonostante sia sempre fitta di impegni pressanti, soprattutto in un periodo così complesso per il nostro Paese”.

“Il viaggio del Presidente avrà luogo – con ogni probabilità – il 23 ottobre e toccherà diversi punti della nostra Regione. La visita, che rappresenta un’ulteriore dimostrazione dell’attenzione che il nostro Governo ha sempre avuto per l’Abruzzo e le sue problematiche, rappresenterà anche un momento prezioso per fare il punto della situazione sul Cratere e sulla ricostruzione”.

Il presidente del Consiglio sarà presente anche a Vasto: faremo una visita al Porto di Vasto, dove potrebbe realizzarsi un progetto SNAM (nell’ambito della Strategia Nazionale per lo sviluppo dell’idrogeno verde) che farebbe della nostra città uno dei primi porti in Italia a decarbonizzare tramite idrogeno con l’elettrificazione delle banchine del porto, utilizzando la tecnologia Fuel Cells (“Porti Verdi”)”.

“Come unico abruzzese a far parte del Governo, sarà un vero piacere accogliere il Presidente, insieme ai parlamentari del Territorio, ed utilizzare il suo prezioso tempo per discutere delle istanze che giungono dalla nostra Regione e dal territorio del Vastese”.

“Sarà un momento di grande importanza per tutto l’Abruzzo – ha commentato la deputata PD Stefania Pezzopane – e per me motivo di grande soddisfazione a conferma della solidità del lavoro che stiamo facendo. Il presidente del consiglio sarà con noi per affrontare tutte le necessità della ricostruzione. L’emergenza Covid ed i grandi problemi che vive il paese non hanno mai distratto questo governo e la maggioranza dai problemi che vivono le popolazioni del cratere 2009. Voglio ringraziare di cuore il premier che ha ascoltato il mio appello e la voce del territorio, decidendo di venire nel cratere, nonostante sia caricato da enormi impegni. Molti saranno gli appuntamenti ma centrale sarà il confronto con gli amministratori del territorio colpito dal sisma 2009″.