Arischia, inaugurata la “scuola della rinascita”

Taglio del nastro alla nuova scuola di Arischia, Biondi: "Come logo sulla targa, una ferita risanata. Speriamo di poterne scoprire tante altre".

L’AQUILA – Taglio del nastro alla nuova scuola di Arischia.

Alla presenza del vice ministro all’Istruzione, Anna Ascani, e delle principali autorità regionali e locali si è svolta questa mattina la cerimonia per l’inaugurazione del nuovo edificio scolastico di Arischia, una scuola “ecocompatibile, tecnologici e piena di contenuti di apprendimento. Questa è la rivoluzione della nuova scuola: gli alunni al centro della didattica, al centro del nostro cuore e del nostro interesse”, come sottolineato dalla dirigente scolastica, Gabriella Liberatore, che ha anche tenuto a ringraziare i genitori che “non sono andati via, nonostante lusinghe ed esigenze” e oggi sono a pieno titolo protagonisti della “scuola della rinascita”.

scuola arischia

Con il vice ministro, la dirigente e il direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale, Antonella Tozza, il presidente della Regione, Marco Marsilio, il sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi, che ha scoperto la targa insieme all’assessore Fabrizio Taranta. “Il logo – ha spiegato Biondi – è stato disegnato dai fumettisti Maicol & Mirco e si presta a varie interpretazioni: può sembrare una saetta che indica la forza del terremoto o una crepa, ma in realtà si tratta di una ferita risanata. La cultura sana le ferite, le anime, le comunità. Speriamo che presto potremo scoprire altre targhe come questa”.

“La ripartenza della scuola – ha sottolineato il vice ministro Ascani – è un segnale importantissimo in questo tempo difficile, cerchiamo di tenere la scuola al centro delle nostre priorità. Buon anno scolastico a tutti gli alunni, sarà un anno difficile, ma straordinario”.

arischia scuola

Il taglio del nastro

La cerimonia