Camarda e la Protezione civile piangono Alessandro, volontario morto a 19 anni

Camarda si stringe nel dolore per la scomparsa del giovane Alessandro Diana, morto a soli 19 anni. Era volontario della protezione civile a Cagliari: proprio la Protezione Civile Sarda gestiva il campo a Camarda dopo il sisma del 2009

Camarda si stringe nel dolore per la scomparsa del giovane Alessandro Diana, scomparso a soli 19 anni. Era volontario della protezione civile di Cagliari, quella protezione civile che aveva gestito il campo dopo il sisma del 2009.

Alessandro è morto da volontario, vittima di un tragico incidente stradale mentre si precipitava a spegnere un incendio. In auto, con lui, la 57enne Maria Vittoria Emili, ricoverata in gravi condizioni.

incidente Alessandro Diana

L’ultimo saluto in Sardegna, lì dove viveva con i suoi genitori e suo fratello maggiore.

“Alessandro Diana era un ragazzo di 19 anni. Un bravo ragazzo volontario di protezione civile nel servizio antincendio. Era iscritto al Gruppo Pabillonis di Cagliari. Ha perso la vita durante un servizio di spegnimento incendio. Aveva lo stemma della Protezione Civile Italiana, lo stesso stemma dei volontari che ci hanno aiutato nel 2009, quelli che ci hanno assistito per mesi, quelli sulla cui spalla potevi continuare a piangere i nostri martiri del terremoto“. Lo ricorda così Carmelo Marotta, Capocampo per la protezione civile: un campo che era gestito, proprio, dalla Protezione Civile sarda.

“Vicino a lui nel defender della Protezione Civile Sarda c’era Viki, che adesso è in rianimazione e lotta tra la vita e la morte. La cittadinanza Camardese, il Capocampo Carmelo Marotta, si stringono al dolore della famiglia di Alessandro e pregano per la guarigione della volontaria in Ospedale. Cieli Blu, Alessandro continua ad aiutarci da lassù!”.