Fuga dai seggi, AAA presidenti e scrutatori cercansi

Presidenti di seggio e scrutatori, da nord a sud poche le disponibilità. L'effetto "Effetto Covid" si fa sentire anche in provincia dell'Aquila.

“Effetto Covid” sulle votazioni, difficoltà a reperire presidenti di seggio e scrutatori anche in Provincia dell’Aquila.

Da nord a sud, l’imminente tornata di votazioni per referendum e amministrative sembra essere segnata da un effetto Covid che potrebbe ricadere anche sull’affluenza al voto. Un effetto che sembra non risparmiare nemmeno il territorio aquilano, con diversi comuni, soprattutto nella parte ovest, che hanno avuto qualche difficoltà a trovare disponibilità per quanto riguarda presidenti di seggio e scrutatori.

Una difficoltà che travalica i confini aquilani e regionali se, come scrive IlSole24Ore, in altre parti d’Italia non sono non si riscontrano grosse disponibilità, ma anche chi l’aveva assicurata, si è tirato indietro. Emblematici alcuni esempi: a Milano si cercano con appelli social 100 presidenti di seggio, mentre a Genova gli  scrutatori sono reclutati via Facebook. A Firenza, quasi un presidente su 3 è “in fuga” (in 110 su 360 hanno rinunciato), mentre a Bari si registra il 70% di rinunce o indisponibilità per i seggi Covid. A Imperia indisponibili 114 scrutatori su 180.

In Abruzzo la situazione non è risultata tanto “drammatica”, ma comunque si sono verificati rallentamenti e difficoltà per le scarse disponibilità. Al momento la situazione sembra risolta positivamente, sperando che non si verifichino rinunce dell’ultimissima ora.