Giornata della Sicurezza delle cure, la campagna della Asl1: uno spot per ambienti più sicuri

Domani, 17 settembre la Giornata della Sicurezza. Campagna di sensibilizzazione della Asl: "Ambienti sanitari sicuri, per garantire sicurezza agli operatori sanitari e ai pazienti".

Domani, 17 settembre la Giornata della Sicurezza. Campagna di sensibilizzazione della Asl: “Ambienti sanitari sicuri, per garantire sicurezza agli operatori sanitari e ai pazienti”.

Giornata della Sicurezza, quest’anno, per l’emergenza-covid, il tema è particolarmente sentito.

Un ambiente sanitario sicuro garantisce la sicurezza degli operatori sanitari e, di conseguenza, quella dei pazienti. E questo il tema a cui è ispirata la giornata nazionale della sicurezza, in programma domani 17 settembre.

Un tema che quest’anno, in seguito all’emergenza covid, assume una rilevanza ancora maggiore e rende necessario trasmettere alla comunità un messaggio di responsabilità e correttezza sui comportamenti da tenere e sul rispetto delle regole. La Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila, nell’ambito delle iniziative assunte dalla Regione, è impegnata nella campagna di sensibilizzazione della popolazione con uno spot, realizzato dalla Regione (visibile sul sito della regione e della Asl), comunicati stampa e messaggi sui Media.

L’azienda sanitaria, con il servizio del rischio clinico, diretto dalla dottoressa Patrizia Roselli e l’area dell’assistenza ospedaliera, contribuirà a organizzare la Giornata tramite lo svolgimento di focus a tema. Domani, in occasione della celebrazione della giornata nazionale della sicurezza, nell’ambito del ‘World Patient Safety Day’, introdotto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, alcuni luoghi-simbolo e/o istituzionali saranno illuminati con luce arancione, il colore scelto per contrassegnare la manifestazione.

“Costruire un ambiente sanitario sicuro”, dichiara il manager Roberto Testa “e gettare le basi per la sicurezza degli operatori per poter rendere alla comunità la giusta assistenza, sono gli obiettivi dell’azienda e racchiudono l’intero significato della sicurezza delle cure, in particolare durante questi mesi in cui siamo impegnati in una battaglia piena di insidie e senza soste. Questa iniziativa serve a favorire e a rafforzare l’impegno congiunto di operatori sanitari e cittadinanza”