Quantcast

Liceo Cotugno, no al prefabbricato a Collesapone

Liceo Cotugno, il no del Ministero blocca l'assegnazione di un prefabbricato a Collesapone. L'ente aveva partecipato a un bando ministeriale, prospettando l'erogazione di un finanziamento di 700mila euro.

Il liceo Cotugno dell’Aquila non avrà il prefabbricato a Collesapone dopo il no del ministero che ha negato i fondi al piano proposto dalla Provincia.

È questa la conseguenza della mancata assegnazione, sancita dal ministero dell’Istruzione, del contributo economico per il progetto presentato dalla Provincia allo scopo di garantire maggiore spazio al polo umanistico di cui fanno parte il Convitto nazionale e il Liceo Classico annesso al Cotugno.

L’ente aveva partecipato a un bando ministeriale, prospettando l’erogazione di un finanziamento di 700mila euro da destinare all’acquisto della struttura prefabbricata ma, nella graduatoria dei progetti ai quali sono stati assegnati i contributi, non figura quello presentato dall’amministrazione provinciale.

Amareggiato il vicepresidente dell’ente con delega all’edilizia scolastica Vincenzo Calvisi. “Il Cotugno ha comunque spazi adeguati ma questa struttura avrebbe consentito agli studenti di stare più larghi” e fa notare come il bando sia stato emesso solo lo scorso 19 agosto.

“È stato un provvedimento tardivo – precisa Calvisi – ma abbiamo deciso di partecipare proprio per dare un’opportunità in più agli studenti del Cotugno. Valuteremo con gli uffici i criteri adottati a livello ministeriale per la selezione”.

Come riporta Il Centro, si sarebbe trattato, in pratica, di una soluzione aggiuntiva finalizzata ad aumentare la sicurezza in vista dell’adozione delle misure di contenimento dei contagi da coronavirus alla ripresa delle attività didattiche in programma per giovedì prossimo.

Si tratta in ogni caso dell’unico progetto che era stato presentato per l’intera provincia dell’Aquila.

Secondo quanto trapelato inoltre, la prospettiva per adesso sarebbe quella di dare al liceo Cotugno uno dei Musp finora utilizzati dalla Mariele Ventre di Pettino che tornerà a breve nella sede ricostruita.

Va ricordato che lo “smembramento” del liceo Cotugno è una delle conseguenze del sisma di gennaio 2017; a seguito dei controlli e verificati gli indici di vulnerabilità sismica è stata chiusa un’ala della sede di via Da Vinci con il conseguente spostamento di alcune classi.

Vulnerabilità sismica: quegli studi mai fatti