Quantcast

Alba Fucens, i restauri termineranno entro l’autunno

La città romana di Alba Fucens riscoperta dai lavori di restauro, che termineranno entro l'autunno. Procedono i lavori per rendere le vie d'accesso ad Alba Fucens più agevoli e per portare alla luce nuovi pezzi di storia

La città romana di Alba Fucens riscoperta dai lavori di restauro, che termineranno entro l’autunno. Procedono i lavori per rendere le vie d’accesso ad Alba Fucens più agevoli.

Foro, teatro, anfiteatro, accessi: si continua a ripulire i muri da muschi e licheni. Il programma dei lavori in corso prevede il termine entro l’autunno alle porte. Presto si avrà anche un antiquarium nell’ex convento annesso alla Chiesa di San Pietro. L’antiquarium dovrebbe aprire nel 2021, per ospitare i reperti del sito.

A coordinare gli interventi la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo. Interventi finanziati dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Come spiegato dalla soprintendente Rosaria Mencarelli a Ilgiornaledellarte.com, il progetto valorizzerà l’intero sito archeologico e le indagini archeologiche in atto, dirette dalla dottoressa Emanuela Ceccaroni, della Soprintendenza, riguardano anche aree non completamente scavate, come alcune tabernae da portare alla luce.

Con il lavoro coordinato dell’architetto Emanuela Criber e della restauratrice Isabella Pierigè, invece, prosegue il restauro degli elevati architettonici, che saranno coperti in maniera più sicura ed efficace.