Il Cammino della Pace sulla via del Tratturo: Villa Sant’Angelo prima tappa

Da L'Aquila a Monte Sant'Angelo, in Puglia, sulla via dell'antico Tratturo. Un nuovo Cammino religioso, che avrà come prima tappa Villa Sant'Angelo. Sabato la presentazione del Cammino della Pace

Il Cammino della Pace, un percorso tra storia, religione e natura, da L’Aquila e Villa Sant’Angelo (prima tappa) fino a Monte Sant’Angelo, in Puglia. Più regioni, più borghi, per tutti i fedeli che vorranno intraprendere un cammino legato alla figura di San Michele Arcangelo, sul modello del Cammino di Santiago.

Seguirà l’originario Tratturo Magno il percorso del Cammino della Pace. Dall’Abruzzo alla Puglia, passando per il Molise. Sabato 12 settembre, alle ore 10, sarà presentata la nuova iniziativa che, da L’Aquila, disegnerà 30 tappe per raggiungere Monte Sant’Angelo.

Il Cammino religioso è legato alla figura di San Michele Arcangelo e vedrà, quindi, in posizione centrale quei territori protetti dalla figura del Santo.

Tutti i dettagli dell’iniziativa saranno presentati sabato 12 settembre al Centro Aggregativo A. Bafile di Villa Sant’Angelo, alla presenza del primo cittadino Domenico Nardis, del sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, dell’ingegnere Luciano Caramanico, responsabile dell’associazione, del sindaco di Orsogna, Ernesto Salerni, del Mosnignor Orlando Antonini. Modererà l’incontro la giornalista Roberta Galeotti, direttrice del Capoluogo.it .

Il Cammino della Pace, un viaggio sull’antico Tratturo in nome di San Michele Arcangelo

“Villa Sant’Angelo sarà la prima tappa del Cammino – spiega il sindaco Domenico Nardis alla redazione del Capoluogo – Un percorso che partirà, esattamente, dalla Basilica di Collemaggio a L’Aquila per arrivare subito nel nostro territorio. Per noi si tratta di una grande opportunità dal punto di vista turistico. La proposta del Cammino, che ricalca il modello del Cammino di Santiago de Compostela, ci colloca al centro di un progetto che si iscrive direttamente in un’ottica di sviluppo turistico-religioso per il prossimo futuro. Siamo fiduciosi che l’iniziativa potrà ricevere l’attenzione che merita e portare benefici a un intero territorio”.

Il Cammino della Pace era stato già presentato a febbraio, ad Orsogna, Comune promotore del progetto.

“Il Cammino, dall’Abruzzo aquilano alla Puglia, sarà costituito da numerose tappe, in cui ogni pellegrino potrà registrare l’arrivo con un timbro su un’apposita carta, fornita a chi si incamminerà sulla strada dell’antico tratturo – spiega alla nostra redazione il vice sindaco Caterina Melonio – Il percorso, tra spiritualità e natura, attraverserà borghi caratteristici dell’Abruzzo, del Molise e della Puglia. In virtù del fatto che sono diverse le Regioni e i Comuni ad aver aderito e ad essere coinvolte nel progetto sono state già diverse le richieste di accedere ai fondi europei a disposizione per iniziative come questa. Intanto è nato un Consorzio tra Comuni per gestire l’organizzazione del Cammino della Pace”.