Corsa degli Zingari, Pacentro si blinda

Corsa degli zingari, Pacentro blindata per rinnovare la tradizione. L'evento sarà trasmesso in streaming.

Pacentro chiude per la Corsa degli zingari: Accessi vietati domenica 6 settembre, evento in diretta streaming.

Il Covid non ha fermato La tradizione della Corsa degli zingari a Pacentro. Quest’anno la tradizione è stata dedicata proprio a tutte le vittime del Coronavirus.

La Corsa degli Zingari viene fatta ogni anno in onore della festa della Madonna di Loreto, un rituale molto particolare dove zingaro non sta per nomade, ma in dialetto arcaico pacentrano indica colui che cammina a piedi nudi.

I partecipanti a questo antico rito – fino a qualche anno fa – erano in genere contadini, operai e/o pastori del luogo e dintorni, alcuni tornavano dall’estero per parteciparvi. Nel tardo pomeriggio del giorno della festa, si radunano presso un roccione denominato Pietra Spaccata, che sporge di fronte al paese.

Pacentro, la Corsa degli Zingari ci sarà: il Covid non ferma la tradizione

L’evento si rinnoverà ancora una volta domenica 6 settembre, con inizio alle 17, sia pure in piena adesione alle norme prescritte per il contenimento del contagio da Coronavirus.

L’amministrazione comunale e l’associazione culturale “Corsa degli zingari” in questi giorni hanno profuso notevole sforzo e grande impegno per salvaguardare la continuità della tradizione, come è stato sottolineato dal sindaco Guido Angelilli e dal presidente dell’associazione organizzatrice, Giuseppe De Chellis.

L’invito corale è di non venire in paese che sarà blindato per l’evento ma di seguirlo via streaming sul sito www.apktv.it oppure sul sito www.corsadeglizingari.it.

In serata ci sarà però il concerto di Michele Zarrillo, in programma alle 21 allo stadio comunale.

Anche gli eventi religiosi per la festa saranno ridotti e comunque sia il vescovo monsignor Michele Fusco che il parroco don Filiberto Mba celebreranno la messa solenne domenica mattina, alle 11.30, nella chiesa madre di Santa Maria Maggiore.