Quantcast

Ciclovia della Transumanza, da L’Aquila a Foggia in Mountain Bike sul Tratturo

La Ciclovia della transumanza: da L’Aquila a Foggia in mountain bike ed e-bike sul Regio Tratturo. C'è la proposta.

La Ciclovia della transumanza: da L’Aquila a Foggia in mountain bike ed e-bike sul Regio Tratturo. C’è la proposta.

Una “nuova” maxi staffetta della Transumanza, in mountain-bike ed E-bike sui percorsi dei Tratturi, per un turismo sportivo-ecologico-culturale. Si chiama Ciclovia della Transumanza la scommessa lanciata dall’Associazione Culturale per la Storia della Civiltà della Transumanza. 

In Europa ci sono milioni di ciclisti da strada e altrettanti praticanti di mtb. E tra loro sta crescendo la propensione ad una vacanza in bicicletta, dove naturalmente la mountain bike ha un peso importante, anche grazie alla versione con pedalata assistita.

Tutti hanno l’opportunità di godersi paesaggi magnifici, decidendo quanta fatica fare: senza inquinare e stando a contatto della natura.

Quale percorsi migliori, se non i TRATTURI, per scoprire con l’attività fisica panorami unici, centri storici straordinari, cucina e artigianato di qualità?.

E allora la proposta non può essere rifiutata. Sulla scia della Ciclovia Adriatica, si può realizzare una Ciclovia della transumanza, sul percorso del Regio Tratturo L’Aquila-Foggia, di circa 300 chilometri: per ammirare la bellezza del centro e del sud della penisola, con diramazioni verso il Gran Sasso, il Sirente e la Majella, passando lungo la costa adriatica e puntando al meraviglioso Tavoliere delle Puglie.

Ciclovia della Transumanza, dove si svilupperebbe l’intero percorso

Abruzzo:
L’Aquila, Barisciano, Poggio Picenze, San Demetrio ne’ Vestini, Prata d’Ansidonia, San Pio delle Camere,
Caporciano, Navelli, Capestrano, Corvara, Pietranico, Cugnoli, Alanno, Nocciano, Rosciano, Cepagatti, Chieti, Bucchianico, Villamagna, Vacri, Ari, Giuliano Teatino, Canosa Sannita, Arielli, Poggiofiorito, Frisa, Lanciano, Castel Frentano, Mozzagrogna, Santa Maria Imbaro, Fossacesia, Paglieta, Torino di Sangro,
Casalbordino, Vasto, San Salvo.
Molise:
Montenero di Bisaccia, Petacciato, Termoli, San Giacomo degli Schiavoni, Guglionesi, Portocannone,
San Martino in Pensilis, Campomarino.
Puglia
Chiueti, Serracapriola, San Paolo di Civitate, Torremaggiore, San Severo, Foggia

Un percorso con tappe giornaliere per “apprezzare”, grazie a paesaggi unici, l’offerta culturale, i prodotti enogastronomici, delle produzioni agricole e dell’allevamento, le lavorazioni artigianali, sullo sfondo l’ospitalità di antichi borghi riconvertiti in alberghi diffusi.

Un progetto importante da sviluppare, ma l’attenzione verso il turismo ambientale e di qualità può vedere Abruzzo, Molise e Capitanata come protagonisti. La Ciclovia della Transumanza può essere uno strumento determinante. A noi, come Associazione, il compito di supporto culturale e storico a quanti vorranno farsi promotori ed esecutori del progetto.