Napoli – L’Aquila 1927 – Castel di Sangro, in Abruzzo la prima partita d’Italia aperta al pubblico

Con il Napoli Calcio l'Abruzzo aquilano non è solo da Serie A, ma ha ospitato, ieri, allo stadio Patini di Castel di Sangro, il triangolare che ha segnato l'esordio del Napoli, nel ritiro pre campionato. Partite aperte al pubblico

Con il Napoli Calcio l’Abruzzo aquilano non è solo da Serie A, ma ha ospitato, ieri, allo stadio Patini di Castel di Sangro, il triangolare che ha segnato l’esordio assoluto del Napoli, nel ritiro pre campionato. Partite aperte al pubblico, nel rispetto delle norme Covid

La Regione Abruzzo torna a far sorridere i tifosi di calcio. Con l’ordinanza n.81, infatti, in occasione del triangolare di calcio tra Napoli, L’Aquila e Castel di Sangro, giocato nel pomeriggio di ieri, è stata disposta la partecipazione del pubblico in aree che non hanno superano 1000 spettatori, con posti a sedere pre assegnati e distanziati almeno di 1 metro.

Tutto questo, fermo restando la responsabilità del Comune di Castel di Sangro e del comitato organizzatore, in occasione della preparazione pre-campionato della società Napoli Calcio. La capienza è stata aumetata fino a 1563 spettatori, divisi in quattro settori separati.

L’Abruzzo regione apripista: prima Regione in Italia a riaprire uno stadio di calcio alla fruizione del pubblico, pur nel rispetto delle misure di sicurezza legate alla diffusione del Covid-19.

Per il Capitano partenopeo Lorenzo Insigne, che sigma una tripletta personale contro L’Aquila 1927, in dono il rosone di Collemaggio, simbolo dell’Aquila. 

I risultati dei match.

Triangolare e spettacolo, show del Napoli di Gattuso

Lo show, tuttavia, lo fa prima L’Aquila 1927. La formazione rossoblù spadroneggia contro il Castel di Sangro, nella prima gara del triangolare. Quattro gol per Di Paolo e Maisto, doppietta per Di Santo, un gol su punizione di Catalli e un’autorete avversaria a trascinare L’Aquila in una vittoria senza storia.

Finisce 10 a 0 invece la prima uscita del Napoli, contro il Castel di Sangro padrone di casa.

Segnano tutti o quasi tra gli azzurri: tripletta di Politano, Di Lorenzo, Milik, doppietta anche per lui, Koulibaly, Gaetano e Younes, per la seconda doppietta azzurra.

Termina 11 a 0, infine, l’ultima gara del triangolare, tra il Napoli Calcio e L’Aquila 1927.  

Il più atteso è il nuovo arrivato, il bomber nigeriano Osimhen, che non si fa attendere. Subito in gol per ben tre volte. Si scrivono sul tabellone dei marcatori anche Mertens (doppietta), Lozano (doppietta), Ghoulam e il capitano Insigne (tripletta personale).

Il prossimo 4 settembre, sempre a Castel di Sangro, il Napoli ha in programma la sfida amichevole con il Teramo che milita nel campionato di Serie C.