Quantcast

Strappa necrologi, medico aquilano nei guai

Necrologi strappati. Questa la macabra accusa per un medico aquilano che si sarebbe accanito sui manifesti funebri del giovane Tiberio Giorgi.

Aveva strappato dei necrologi riguardanti la morte di un giovane ragazzo. Questa la macabra accusa che ha portato al rinvio a giudizio di un medico aquilano.

Il medico aveva strappato di nascosto i necrologi che riportavano la morte del giovane Tiberio Giorgi, il 22enne di Arischia che ha perso la vita a causa di un incidente stradale

L’inchiesta conclusa due settimane fa p stata portata avanti dal sostituto procuratore della Repubblica dell’Aquila, Fabio Picuti.

Il medico indagato, assistito dall’avvocato Carlo Benedetti) ha strappato non solo i manifesti funebri del ragazzo ma avrebbe anche buttato i fiori che la famiglia Giorgi (assistita dall’avvocato del Foro di Milano, Domenico Musicco) riponeva a ricordo.

Per questo macabro episodio la famiglia aveva sporto una denuncia contro ignoti e aveva nominato un investigatore privato dell’Aquila che, attraverso l’uso delle telecamere, avrebbe immortalato il medico mentre strappava i necrologi.

Come riporta Il Messaggero inoltre, il medico è stato accusato anche di atti persecutori perchè avrebbe salutato in diverse occasioni i familiari come se nulla fosse accaduto.