Meraviglie a portata di mano, giù il sipario sulla seconda edizione: “Modello vincente”

Bilancio positivo per la seconda edizione di "Meraviglie a portata di mano". Paolo Federico: "Modello vincente di promozione territoriale"

Si chiude la seconda edizione di “Meraviglie a portata di mano. Paolo Federico: “Modello vincente di promozione territoriale”.

Si chiude con un bilancio molto positivo la seconda edizione di “Meraviglie a portata di mano”, il cartellone di eventi che dal 25 luglio al 22 agosto ha attraversato cinque borghi della piana di Navelli con concerti e spettacoli, escursioni a piedi e in mountain bike, degustazioni enogastronomiche, incontri e visite guidate, contribuendo a riaccendere una luce in piazze e cortili, chiese e siti archeologici, parchi e chiostri che rappresentano quel patrimonio spesso considerato minore, che fa dell’Abruzzo una terra ricca di storia e fascino.

Quattordici gli eventi che hanno richiamato l’attenzione di migliaia di spettatori, tra cui i molti turisti che nell’estate post-Covid hanno scelto destinazioni di prossimità per le proprie vacanze.

meraviglie a portata di mano

“Con questa seconda edizione – sottolinea Paolo Federico, sindaco di Navelli, comune capofila del progetto – abbiamo riscontrato la grande voglia di rinascita a seguito dell’emergenza Covid-19 di tutta la nostra cittadinanza, degli amici e parenti che tornano nei loro amati borghi per l’estate e dei tantissimi visitatori e turisti che quest’anno hanno scelto l’Abruzzo aquilano. I numeri dei partecipanti, le tante presenze nonostante le restrizioni imposte ci fanno ritenere che il modello organizzativo per la promozione di questo territorio attraverso la cultura è vincente e va incentivato e potenziato negli anni a venire – aggiunge – così come la sinergia tra i nostri piccoli Comuni, che per la seconda annualità hanno proposto un cartellone unico e di grande spessore artistico e culturale, dando maggior valore ai finanziamenti Restart gestiti dal Comune di L’Aquila”.

“La varietà di generi e stili musicali, – aggiunge Fabrizio Pezzopane, direttore artistico della Società aquilana dei concerti “Bonaventura Barattelli” – l’altissimo livello dei musicisti e degli artisti coinvolti, la partecipazione straordinaria e il coinvolgimento del pubblico, la scrupolosa attenzione degli amministratori locali nella gestione legata all’emergenza sanitaria in corso: questi sono gli elementi che hanno caratterizzato la seconda edizione di Meraviglie a portata di mano. In ogni borgo si è esibito un gruppo di genere diverso, in sintonia con l’ambiente e l’architettura di ciascuna location individuata, passando dal repertorio classico, all’etnico-popolare, al jazz. La Società Aquilana dei Concerti ‘Bonaventura Barattelli’ ringrazia tutti i musicisti coinvolti e quanti si sono adoperati per la riuscita degli eventi. Un risultato di piena soddisfazione che ancora una volta spinge tutti i protagonisti a guardare al futuro, pensando a Meraviglie a portata di mano come un cartellone estivo diffuso e identitario per il territorio”.

meraviglie a portata di mano

Progetto finanziato con i fondi Restart, “Meraviglie a portata di mano” ha visto come capofila il Comune di Navelli, in partnership con Caporciano, Carapelle Calvisio, Prata d’Ansidonia, San Pio delle Camere. Una proposta artistica realizzata in collaborazione con la Società Aquilana dei Concerti “Bonaventura Barattelli”. Un progetto ambizioso, un calendario ricco e variegato, un ventaglio di occasioni per scoprire le “Meraviglie a portata di mano” offerte dai borghi della Piana di Navelli. I cinque comuni, raggruppati nella cosiddetta Area omogenea n. 6, hanno colto al volo per il secondo anno consecutivo la ricca occasione offerta dal Programma Restart per unire le forze e lavorare insieme, riuscendo a mettere in piedi un cartellone comune, lungo tutta l’estate, che si è proposto di attirare visitatori, turisti e anche tanti aquilani alla ricerca di un’offerta che soddisfi passioni diverse, dalla musica classica alla musica pop, dallo spettacolo puro alla valorizzazione delle ricchezze architettoniche e paesaggistiche, passando per degustazioni dei prodotti tipici locali. Un approccio a tutto tondo anche nella scelta di affidarsi a professionisti, come la Società aquilana dei concerti “Barattelli” per la cura dell’offerta musicale di qualità e di impatto, ma anche di coinvolgere giovani locali per proporre visite guidate e aperture di Chiese, monumenti e di un piccolo “museo diffuso” sparso per il territorio, e associazioni come il Consorzio per la Tutela dello Zafferano dell’Aquila Dop, l’associazione culturale Le Vie dello Zafferano e la Pro loco di Navelli, per arricchire gli eventi facendo sinergia. Le “Meraviglie a portata di mano” sono stati i borghi stessi, cornice naturale del ricco calendario di eventi, i prodotti tipici, il paesaggio incontaminato nel suo complesso, grazie anche agli appuntamenti settimanali con escursioni trekking e mountain bike a cura del Parco avventura “Il Regno dei Mazzamurelli”.