L’Aquila, riapertura scuole post Covid: doppi turni in mensa o pasti in aula

Riapertura scuole post Covid. Il punto sulla riorganizzazione a L'Aquila.

Conferenza stampa sulla riorganizzazione delle scuole in vista della riapertura post Covid.

L’inizio dell’anno scolastico si avvicina e il Comune dell’Aquila lavora alacremente per far sì che gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado possano tornare sui banchi in sicurezza. È questo il messaggio che il sindaco Pierluigi Biondi, l’assessore alle politiche sociali Francesco Bignotti e l’assessore ai lavori pubblici Vittorio Fabrizi hanno inteso mandare nella conferenza tenuta in mattinata a Palazzo Fibbioni. L’amministrazione comunale sta lavorando in stretta collaborazione con i dirigenti scolastici per intervenire su 41 strutture, gli interventi prevedono l’ampliamento di alcuni spazi e la riconversione di altri per quanto riguarda la destinazione d’uso.

scuole conferenza stampa

“Con una delibera del 12 agosto scorso abbiamo stanziato 400mila euro per l’esecuzione dei lavori necessari per ampliare le aule – ha dichiarato il sindaco – purtroppo in alcuni casi è stato necessario riconvertire le aule adibite a refettorio in aule studio”.  Agli alunni di alcune scuole sarà quindi chiesto di mangiare in aula, un sacrificio necessario ai fini della sicurezza.

Le difficoltà tuttavia non finiscono qui perché probabilmente l’inizio dell’anno scolastico potrebbe essere posticipato per poter permettere lo svolgimento delle elezioni: “Qui all’Aquila, in occasione delle elezioni, 26 plessi scolastici saranno adibiti a seggi – ha continuato Biondi – per evitare quindi inutili complicazioni noi sindaci abruzzesi abbiamo chiesto alla Regione di posticipare il rientro a scuola a dopo le elezioni”. Per quanto riguarda i trasporti c’è ancora da lavorare dal momento che per impostare l’intero servizio occorre aver definito chiaramente gli orari di aperture e chiusura delle scuole mentre la consegna dei tanto criticati banchi singoli sembra proprio che non avverrà in tempo con la riapertura delle scuole. Gli amministratori chiedono alle famiglie di avere pazienza davanti ai disagi che inevitabilmente si manifesteranno nei primissimi mesi dopo la riapertura dell’anno scolastico.

Sui servizi mensa è tornato l’assessore alle politiche sociali Francesco Bignotti: “Siamo riusciti a far sì che si mantenesse la multirazione in quanto sappiamo quanto tale servizio è ritenuto importante dalle famiglie, abbiamo lavorato in stretto contatto con presidi e ditte fornitrici del servizio ma purtroppo non siamo riusciti ad evitare il ricorso a doppi turni o al consumo del pasto in aula. Siamo davanti ad una sfida, bisogna avere nervi saldi e lucidità”.