Barrea, ritrovato il corpo dell’uomo caduto nel lago

Barrea, dopo 72 ore di ricerche recuperato il corpo dell'uomo che era stato inghiottito dalle acque gelide del lago per recuperare il figlio.

È stato ritrovato sul fondo del Lago di Barrea il corpo di Costantin Catalin Toma, 39enne rumeno, inghiottito sabato 22 agosto.

Una tragedia durante un pomeriggio di relax in famiglia. L’uomo, residente nel Frusinate era sul Lago di Barrea per una gita in gommone con la famiglia.

Secondo quanto raccontato da alcuni testimoni, mentre erano su un gommone l’uomo si è gettato nelle acque notoriamente fredde del lago di Barrea per mettere in salvo in figlioche era caduto.

Alla scena ha assistito dalla riva un amico e connazionale che ha portato in salvo il bambino, ma non è riuscito a fare nulla per il suo amico.

Sul posto si sono portati sommozzatori dei Vigili del fuoco, i carabinieri di Alfedena e Castel di Sangro, il Nucleo operativo e radiomobile, l’elicottero del 118 dell’Aquila per aiutare nelle ricerche.

La salma è stata recuperata oggi dai Vigili del fuoco dopo quasi 72 ore di ricerche. È stata trasportata presso l’ospedale di Castel di Sangro per gli accertamenti di rito coordinati dalla procura di Sulmona.