Quantcast

Perdonanza 2020, il Fuoco del Morrone accende la 726′ edizione

L'Aquila - 726' Edizione della Perdonanza Celestiniana:  il Fuoco del Morrone accende la prima edizione targata Unesco. L'arrivo della fiaccola, la prima serata, le informazioni utili.

L’Aquila – 726′ Edizione della Perdonanza Celestiniana:  il Fuoco del Morrone accende la prima edizione targata Unesco.

Una Perdonanza decisamente particolare non solo perché è la prima che si svolge dopo il riconoscimento da parte dell’Unesco di Patrimonio Immateriale dell’Umanità: ma anche per via dell’emergenza sanitaria Covid19 in corso, che ha visto una organizzazione degli eventi legati al Giubileo aquilano decisamente impegnativa.

Nella mattinata di oggi, il passaggio di consegne tra le Dame della Bolla ed i Giovin Signori del 2019 e del 2020: Sara Luce Cruciani e Federico Vittorini hanno consegnato l’astuccio della Bolla del Perdono ed il ramo d’ulivo con il quale verrà aperta la Porta Santa ai loro omologhi per quest’anno, ovvero Desiree Biccirè e Massimiliano Fornella.

Le due figure per questa edizione sono state scelte proprio in virtù dei ruoli che hanno ricoperto nel corso dell’emergenza Covid: Desiree Biccirè, anestesista, è stata in prima fila al San Salvatore nel reparto di Rianimazione. Massimiliano Fornella, impiegato in un supermercato aquilano, insieme ai suoi colleghi ha garantito un servizio essenziale per la comunità, seppure in condizioni di difficoltà. Terza figura storica quella della Dama della Croce: quest’anno sarà Angela Marrone, studentessa appena diplomata di Navelli. Anche in questo caso, una figura chiave dei mesi che ci siamo lasciati, per ora alle spalle: una maturità vissuta con le lezioni online, non festeggiata come nell’immaginario collettivo ma ugualmente importante.

Perdonanza 2020: Desiree, Angela e Massimiliano, protagonisti del corteo

Perdonanza 2020: il lungo cammino del Fuoco del Morrone

Si è messo in cammino il 16 agosto il Fuoco del Morrone: da Sulmona a L’Aquila, attraverso la valle peligna, subequana e aquilana, arriverà sul piazzale di Collemaggio per dare il via alla 726′ edizione della PErdonanza Celestiniana, attorno alle 20:45. Ad accendere il tripode sarà, come sempre, il sindaco Pierluigi Biondi.

La scorta finale a Collemaggio del Fuoco del Morrone sarà composta da un Alpino del Nono Reggimento, da un vigile del fuoco e da un addetto della protezione civile: anche qui, scelte simboliche visto l’impegno incredibile profuso dagli alpini del Nono, dai Vigili del Fuoco e dai volontari di protezione civile nell’affrontare l’emergenza incendi che per oltre due settimane ha tenuto in apprensione la città, con i roghi di Arischia, Pizzoli, Cansatessa e Pettino.

Perdonanza 2020, è partito il lungo cammino del Fuoco del Morrone

Dopo i saluti istituzionali, verrà celebrato pubblicamente il ricevimento del Diploma originale inviato al Ministero per i Beni e le attività culturali dall’Unesco che designa l’iscrizione dal 15 Dicembre 2019 della Festa del Perdono celestiniano nella Lista Rappresentativa del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità, su proposta dell’Italia. Il diploma sarà consegnato al sindaco Biondi.

Perdonanza 2020: il teatro del Perdono ospita Un canto per la rinascita d’acqua e di pietra

Spazio, a seguire, al grande spettacolo ideato dal direttore artistico della Perdonanza Leonardo De Amicis: dalle 21:30 si terrà “Un canto per la rinascita d’acqua e di pietra“, scritto insieme a Paolo Logl e realizzato interamente in città. La conduzione della serata è affidata alla conduttrice televisiva Rai Lorena Bianchetti. Sul palcoscenico si alterneranno grandi nomi della musica italiana e giovani artisti: da Loredana Bertè a Marco Masini, da Fausto Leali a Ron, passando per Giorgio Pasotti, Alberto Urso e Leo Gassman. Ad accompagnare lo spettacolo l’orchestra del conservatorio A. Casella, diretta dal maestro Leonardo De Amicis.

Perdonanza 2020: obbligo di mascherina dalle 15 alle 6 del mattino

Scatta oggi, all’Aquila, in occasione della Perdonanza Celestiniana, l’obbligo di mascherina nei luoghi degli eventi che la caratterizzeranno, fino alle 6 dell’1 settembre. Le nuove regole, come deciso in sede di Comitato di ordine e sicurezza pubblica, sono dettate da un’ordinanza del sindaco Pierluigi Biondi, la numero 173, emanata nella serata di ieri.

Tra i luoghi indicati dall’ordinanza piazza Battaglione degli Alpini, corso Vittorio Emanuele, corso Federico II, via San Bernardino, piazza San Bernardino, corso Principe Umberto, piazza Palazzo, viale Crispi, la villa comunale, viale di Collemaggio, piazzale e basilica di Collemaggio.

Altra misura legata al Covid la regolamentazione degli ingressi e il limite massimo di persone presenti agli eventi. All’interno della Basilica di Collemaggio ammissibile la presenza di 200 spettatori in contemporanea, con 7 moduli di uscita predisposti. Sui 6mila metri quadrati del prato di Collemaggio 1736 posti a sedere sulle tribune, 568 posti su prato, 33 i moduli per l’uscita dei presenti.

L’Aquila, dalle 15 obbligo di mascherine nei luoghi della Perdonanza

Perdonanza 2020, il programma

Tanti gli appuntamenti previsti per questa edizione della Perdonanza. Dalla serata di oggi al concerto di Antonello Venditti il 25 agosto allo spettacolo “L’Aquila per Ennio Morricone – Morricone dirige Morricone” che chiuderà il fitto calendario di eventi.

Perdonanza 2020, il programma della 726ª edizione

 

Perdonanza 2020: come acquistare i biglietti degli eventi

Occorre prenotarsi sempre: sia per quanto riguarda gli spettacoli a Collemaggio (a pagamento) sia per quanto riguarda la prenotazione del posto, gratuito, in una delle location (Villa Comunale e Piazza Duomo) nelle quali sono allestiti i maxischermi. Si fa tutto online.

Perdonanza 2020, come prenotare i biglietti e tutte le informazioni utili

Perdonanza 2020, le modifiche alla viabilità

Nella settimana del Perdono, dal 23 fino al 30 agosto, dalle 18 all’1 di notte vigerà il divieto di transito e di sosta lungo corso Federico II e piazza Duomo. Il 23, 25 e 30 agosto, sempre dalle 18 all’1, per le cerimonie e le iniziative in corso non si potrà né transitare né sostare lungo viale Rendina. In zona Collemaggio, niente auto il 23,25 e 30 agosto dalle 18 all’1. Per il corteo religioso della Bolla del 28 e 29 agosto, strade chiuse dalle 17 alle 22.

Perdonanza 2020: le modifiche alla viabilità

A seguito della richiesta della Questura, per ragioni di sicurezza, la Polizia municipale ha adottato un’ordinanza che prevede che il 23 agosto, e nei giorni 25 e 30 agosto saranno completamente chiuse al transito delle auto via XX settembre, nel tratto compreso tra l’incrocio con via Fontesecco e corso Federico secondo, e viale Crispi. La chiusura avverrà nei giorni in questione dalle 17 all’una del mattino del giorno successivo.