Perdonanza 2020, braccialetti dotati di chip per seguire gli eventi

Le modalità di accesso all'edizione 2020 della Perdonanza Celestiniana, tra deroghe ai limiti di presenze e braccialetti con chip. Biondi: "La cultura non si può fermare".

L’AQUILA – Deroga al limite dei mille spettatori ad alcuni eventi della Perdonanza. Biondi: “Farà da modello”. Braccialetti con chip per passare in mezzo al corteo ed assistere alla cerimonia.

Braccialetti di tre colori, rosso, giallo e verde. Il rosso sarà dedicato ad autorità e figuranti, quello giallo alle persone che attraverseranno il corteo statico e verde per quelle che – dopo aver attraversato il corteo – avranno anche il posto a sedere per il successivo evento (la differenza tra giallo e verde la farà la velocità di prenotazione, in quanto potranno essere sul posto al massimo mille persone). I braccialetti sono dotati di chip per gestire le presenze e assicurare il numero stabilito di persone. Attraverseranno il corteo massimo 600 persone ogni 20 minuti. Lo ha annunciato il vicesindaco Raffaele Daniele nella conferenza stampa di oggi pomeriggio a Palazzo Fibbioni, con il sindaco Pierluigi Biondi, che ha plaudito alla deroga arrivata dalla Regione per cui gestendo separatamente prato di Collemaggio e tribune, consentirà l’accesso a quasi 1700 persone (sui 1000 stabiliti dalla norma nazionale). Una deroga che per Biondi farà da “modello”: “Potevamo fermare tutto, fare una cosa molto ristretta ed evitare complicazioni. Certo non potrà esserci la partecipazione straordinaria degli anni scorsi, ma la cultura non si può fermare. La paura si sconfigge con la consapevolezza. Bisogna rispettare le regole che ormai ben conosciamo, ma abbiamo già dimostrato con i Cantieri dell’Immaginario e il Cinema Sotto le Stelle che gli eventi si possono fare. Per questo abbiamo predisposto un imponente piano di sicurezza.

I “numeri”, quindi, quelli riportati nell’ordinanza del presidente Marco Marsilio, mentre per quanto riguarda gli eventi ci sarà bisogno di prenotarsi su piattaforma digitale (invece che 4 biglietti quest’anno se ne potranno prenotare solo 2 con un click). Raddoppiati rispetto al decreto ministeriale i posti riservati ai disabili.

Per quanto riguarda Corteo della Bolla, oltre al corteo statico con i figuranti, ce ne sarà uno molto limitato che prenderà il via alle 18.15 circa e sarà composto unicamente dalla Dama della Bolla, il Giovin Signore, la Dama della Croce, il Sindaco, due carabinieri di scorta in alta uniforme e dall’araldo civico. Alle 19 verrà officiata la Santa Messa Stazionale e alle 20 il cardinale Zuppi aprirà la Porta Santa”.  Dopo la cerimonia, in Basilica potranno essere presenti al massimo 200 persone. Addetti del comune “caricheranno e scaricheranno” ingressi e uscite 24 ore su 24 per assicurarsi che il limite venga mantenuto.

Naturalmente in ogni fase varranno le norme anti covid, con l’uso obbligatorio delle mascherine e disinfettanti pronti all’uso sistemati agli ingressi.

Il budget a disposizione del Comitato Perdonanza è di circa 650mila euro, tra fondi Restart, fondi del bilancio comunale, Regione, privati, banche ed enti.

La conferenza stampa integrale