Napoli Calcio a Castel di Sangro, piano sicurezza: 1000 tifosi all’allenamento

Arriverà lunedì 24 agosto il Napoli a Castel di Sangro, per il ritiro precampionato. Due aree rosse, coinvolte tutte le forze di polizia e la Asl. 1000 tifosi potranno seguire l'allenamento allo stadio Patini

Il Napoli Calcio arriva a Castel di Sangro. Un piano sicurezza per gestire i movimenti durante il ritiro azzurro.

Presentato il Piano Sicurezza per le settimane in cui il Napoli sarà in ritiro a Castel di Sangro. Due aree rosse, ma la città sarà vivibile. Finale di Champions senza spettatori e il giorno dopo l’allenamento del Napoli con mille tifosi che potranno seguire la squadra del cuore dagli spalti dello Stadio Patini.

Il sindaco di Castel Di Sangro, Angelo Caruso, interviene per rassicurare che la situazione è sotto controllo. Nell’area del villaggio sportivo saranno attivati quattro Covid decoder, che rileveranno la temperatura corporea dei tifosi e il personale incaricato dovrà occuparsi di indirizzare gli sportivi presso il settore preposto.

Mi pare che qualche rischio lo stiamo già correndo – interviene il primo cittadino – per quello che si è consentito di fare nelle pubbliche piazze con i vari concerti, le fiere e attività spettacolari che si celebrano in tutta Italia e in terra abruzzese. È senz’altro un punto delicato che va attenzionato sul quale va centrata un’organizzazione precisa e puntuale“.

“Per quanto riguarda il nostro stadio, le mille persone sono una inezia perché lo Stadio Patini ha una capienza di settemila persone. Spacchettando le mille persone nei vari settori dello Stadio, riteniamo che ci sia una concentrazione da festicciola di compleanno“.

Il sindaco ha infine ricordato che l’accesso nelle aree rosse sarà possibile solo indossando i dispositivi di sicurezza. 

Intanto il 4 settembre programmata l’amichevole tra il Napoli Calcio e il Teramo del presidente Franco Iachini.

Napoli a Castel di Sangro, il Questore Capoluogo illustra il Piano Sicurezza

“Non sono preoccupato. Non ci facciamo prendere dall’ansia, perché non ce lo possiamo permettere. Abbiamo predisposto un piano di sicurezza con il coinvolgimento di tutte le forze di polizia. Non solo Polizia di Stato, ma Guardia di Finanza, Carabinieri, Polizia Locale, Vigili del fuoco e per la parte sanitaria anche la Asl, che avrà un ruolo importantissimo in questo momento, tenendo presente che potrebbe arrivare un numero di persone notevolmente superiore alla stagione turistica“. Così il questore dell’Aquila, Gennaro Capoluongo, alla presentazione del piano sicurezza predisposto per il ritiro del Napoli Calcio, che inizierà a Castel di Sangro (L’Aquila) lunedì prossimo, 24 agosto, con l’arrivo della squadra azzurra in città.

“Abbiamo predisposto due aree rosse nelle zone dove sosterà il Napoli, una nel complesso sportivo dove ci saranno allenamenti ed eventi dedicati all’atletica e alla preparazione dei giocatori, l’altra nella parte dove alloggeranno. Due zone rosse, anzi, direi rossastre, non vogliamo cingere la città di poliziotti. Piuttosto, vogliamo tenere la situazione in maniera discreta per renderla vivibile a residenti e turisti presenti a Castel di Sangro in questo periodo. Potranno camminare liberamente per il paese e assistere agli eventi, nel rispetto delle regole previste dalla normativa vigente. Ci saranno aree particolari per evitare assembramenti“.

“Tutto è stato fatto in completa armonia con Comune, Regione e con la società Calcio Napoli – aggiunge il questore – Tutti hanno compreso il momento e c’è stata una collaborazione che potremmo definire omogenea affinché tutti quelli che saranno presenti a Castel di Sangro possano vivere un momento di gioia e spensieratezza vicino alla squadra del cuore, in completa sicurezza”.