Incendio al Centro riciclo Casinelli, amianto nelle polveri: serve la bonifica

Ancora fumo dal Centro riciclo Casinelli di Avezzano. Preoccupa la fibra di amianto. Nessuna criticità nell'aria, invece, per l'incendio di Preturo.

AVEZZANO – C’è amianto nelle polveri prodotte dall’incendio nel Centro riciclo Casinelli, adesso serve la bonifica. Di Carlo: “La salute va tutelata”.

Preoccupa la situazione al Centro riciclo Casinelli di Avezzano, danneggiato da un grave incendio il 15 luglio scorso. Dopo l’intervento dei Vigili del fuoco, giunti dall’Aquila, Rieti, Teramo e Chieti, è rimasto un “braciere” che, a distanza di un mese, continua a mostrare colonne di fumo, un fatto “fisiologico” per incendi di questa portata, ma che preoccupano per via della presenza di sostanze nocive. “Questa situazione- sottolinea il presidente di Tekneko, Umberto Di Carlo – sta preoccupando particolarmente tutti noi che lavoriamo quotidianamente in quella zona. È inaudito che la l’Asl, l’Arta e il Comune di Avezzano sappiano quello che c’è e nessuno fa niente. Se non saranno presi provvedimenti immediati sarà costretto a rivolgermi alle autorità giudiziarie per denunciare l’accaduto perchè non posso mettere ulteriormente a rischio la salute dei miei dipendenti e quella di chi vive in quell’area. La salute va tutelata”.

“L’Arta – spiega a IlCapoluogo.it il direttore generale dell’ente, l’avvocato Maurizio Dionisio – ha effettuato sondaggi, campionamenti, tutto quello che c’era da fare, individuando l’esistenza di fibra d’amianto e, come la legge prevede, abbiamo rimesso tutto alla ASL, ente territorialmente preposto alla tutela della salute”.

A questo punto, quindi, occorre partire quanto prima con i lavori di bonifica.

Incendio a Preturo, nessuna criticità rilevata dall’Arta.

Per quanto riguarda l’ex deposito di Preturo, dove lo scorso 12 agosto è divampato un altro incendio, la situazione è stata presto risolta grazie alla tempestività dell’intervento dei Vigili del fuoco e dal vento. Non sono state fatte campionature, in quanto la nube di fumo – anche se proveniente da materiale che poteva destare preoccupazione – si è diradata in poco tempo.