Tua L’Aquila – Avezzano Micron, bus come forni: la protesta dei viaggiatori

Trasporti Tua, autobus come "forni viaggianti". La protesta dei lavoratori che ogni giorno percorrono la tratta verso la Micron.

Bus Tua come “forni viaggianti” che costringono a delle vere e proprie “tratte della speranza”.

La denuncia arriva alla redazione tramite la rubrica Dillo al Capoluogo da un lettore che con il bus Tua percorre tutti i giorni la tratta casa-lavoro verso la Micron.

“Andare a lavoro sta diventando un supplizio. I disservizi della Tua sono assolutamente inaccettabili – scrive il lettore -. Paghiamo oltre 100 euro per 12 corse e dobbiamo viaggiare dentro bus scomodi che diventano in questa stagione dei veri e propri forni viaggianti”.

“L’aria è irrespirabile e senza ricircolo. Siamo nel 2020 eppure dobbiamo muoverci  ancora a condizioni da Medioevo in un capoluogo di regione”.

“A questo aggiungiamo anche che quasi quotidianamente vengono soppresse tante fermate dopo che magari le stesse sono state prenotate. Siamo lavoratori, non bestie! Sarebbe bene che l’amministrazione controllasse e vigilasse sull’efficenza del nostro trasporto pubblico”, conclude.

“Dillo al Capoluogo” è la rubrica attraverso la quale potete fare gli auguri ai vostri cari. Ma potete anche raccontarci tutto quello che non va o il vostro punto di vista.

Scriveteci a ilcapoluogo@gmail.com oppure su WhatsApp (392 6758413) o ancora tramite la pagina Facebook.