Perdonanza 2020, è partito il lungo cammino del Fuoco del Morrone

È partito il lungo cammino del Fuoco del Morrone: da Sulmona a L'Aquila, attraverso la valle peligna, subequana e aquilana, arriverà nel capoluogo il 23 agosto per la cerimonia di apertura della 726' Perdonanza Celestiniana.

È partito il lungo cammino del Fuoco del Morrone: da Sulmona a L’Aquila, attraverso la valle peligna, subequana e aquilana, arriverà nel capoluogo il 23 agosto per la cerimonia di apertura della 726′ Perdonanza Celestiniana.

Una edizione particolare della Perdonanza che, già a partire dal cammino del Fuoco del Morrone, vedrà alcuni cambiamenti. Non ci saranno infatti cortei, vista l’emergenza Coronavirus: ad accompagnare il Fuoco del Morrone al massimo ci saranno 5 persone con dispositivi di protezione e distanziamento di sicurezza.

Perdonanza 2020, il Fuoco del Morrone omaggia gli eroi dell’emergenza incendi

Sarà scortato da un Vigile del Fuoco, un Alpino e un membro della Protezione civile il Fuoco del Morrone con cui il 23 agosto sarà acceso il tripode nel piazzale della Basilica di Collemaggio. È questo l’omaggio che la città dell’Aquila rende alle donne e agli uomini che dal 30 luglio stanno combattendo con gli incendi che hanno interessato la frazione di Arischia e i quartieri di Pettino-Cansatessa.

Fuoco del morrone partenza

Partito oggi dall’Eremo di Sant’Onofrio (Sulmona), sarà consegnato nelle mani del sindaco Pierluigi Biondi: con la fiaccola quest’ultimo accenderà il tripode della pace, dando il via alle celebrazioni della 726esima Perdonanza Celestiniana.

Perdonanza 2020, la partenza del Fuoco del Morrone dall’eremo di Sant’Onofrio

Partenza alle 19 dall’eremo di Sant’Onofrio, con una preghiera di ringraziamento al termine della quale è stato acceso il Fuoco del Morrone. Scortato fino al piazzale dell’eremo da Vigili del Fuoco e Protezione Civile, è stato poi trasportato in macchina fino alla badia. Nella Badia Morronese di Santo Spirito l’accensione della Fiaccola e il trasporto a piedi fino alla chiesa di S. Pietro Celestino a Bagnaturo: qui l’accensione della Lucerna del Cammino del Perdono all’interno della Chiesa, con gli interventi delle autorità civili, la lettura e la firma della Pergamena delle “Perdonanze Locali” e la sosta notturna del Fuoco del Morrone.

Fuoco del morrone partenza
Fuoco del morrone partenza

Perdonanza 2020, le Tappe del Fuoco del Morrone

Il tragitto del Fuoco del Morrone ripercorre l’itinerario che l’eremita Pietro Angelerio affrontò dalla badia morronese, alla fine di agosto del 1294, per arrivare all’Aquila e vestire le insegne da Papa (con il nome di Celestino V), dopo la proclamazione avvenuta nel conclave di Perugia del 5 luglio.

Lunedì 17 il Fuoco del Morrone toccherà Sulmona e Pratola Peligna; il 18 Raiano, Goriano Sicoli, Castel di Ieri e Castelvecchio Subequo; il 19 Molina Aterno, Acciano, Roccapreturo, Beffi, Succiano, Tione degli Abruzzi e Fontecchio, da dove ripartirà il 20 agosto in direzione di Ripa di Fagnano, Caporciano, Prata d’Ansidonia, Tussio, San Pio delle Camere e Navelli. Il 21 Villa Sant’Angelo e San Demetrio ne’ Vestini, Sant’Eusanio e Fossa. In serata la fiaccola entrerà nel territorio comunale dell’Aquila e si fermerà a Onna da dove riprenderà il cammino il 22 verso la Chiesetta dedicata a San Pietro Celestino a Paganica, poi alla Villa Comunale. Il 23, dopo Bazzano, Monticchio, Bagno, Civita di Bagno e Pianola, piazzale di Collemaggio.