Elezioni Avezzano, lo scacchiere: le liste con i candidati

Elezioni amministrative ad Avezzano. Si delineano le liste dei candidati a sostegno delle varie proposte politiche. I nomi in campo.

AVEZZANO – Cominciano a delinearsi le liste a sostegno dei candidati sindaci per le amministrative 2020. Ecco chi scende in campo.

Definiti da tempo i candidati sindaci, ad Avezzano la politica è in fibrillazione per chiudere le liste a sostegno dei contendenti. Qualcuno sembra non avere alcun problema a trovare candidati da mettere in lista, qualcuno viaggia con un po’ di ritardo, ma di tempo ce n’è (anche se non troppo) per assicurarsi fino all’ultimo candidato.

Per quanto riguarda il candidato sindaco Tiziano Genovesi, si stanno chiudendo le liste di Lega, FdI, UDC e Cambiamo il Futuro. In quota Lega, dovrebbero scendere in campo Innocenzo Ranieri, Giancarlo Cipollone e Giovanni Luccitti. Con loro anche Giuseppe Stati, che cerca di ricevere la pesante “staffetta” politica dal padre Ezio. Sul fronte FdI, in campo Roberto Alfatti Appetiti, Massimo Verrecchia, Benedetta Fasciani, Maurizio Bianchini e Rosa Pestilli. Da verificare la posizione di Iride Cosimati e Maurizio Gentile, che al momento appaiono piuttosto “defilati”. All’appello di FdI manca Armando Floris, passato in pochissimo tempo da potenziale candidato in quota FdI a scomodo inquilino. E non è l’unica defezione tra le fila avezzanesi del partito della Meloni che, al contrario, negli altri centri abruzzesi, continua a incamerare tessere. Al fianco di Genovesi anche Cambiamo il futuro che, con il senatore Gaetano Quagliariello ha da poco presentato la proposta di una lista a sostegno, di cui dovrebbe far parte l’inossidabile Lino Cipolloni. Cambiamo il futuro conta comunque di incassare adesioni tra medici e avvocati della città.

Pochi problemi a comporre le liste per il candidato “civico” Gianni Di Pangrazio, che secondo i ben informati ne avrebbe già chiuse ben 7 e starebbe lavorando per l’ottava. Nelle sue liste, medici, funzionari Asl, commercialisti, da Gabriele Turco ad Alessandra Cerone, passando per l’imprenditrice Anna Catini, Raniero Tantalo, Ignazio Iucci, Concetta Balsorio, Emilio Cipollone, Gianluca Presutti, Domenico Barbati, Paola Gallese e Alfredo Chiantini. Della partita potrebbero essere anche Luca Magni, Roberta Iacoboni, Rocco Di Micco, Nello Simonelli e altri.

Abbastanza criptica la situazione sul centrosinistra “civico” di Mario Babbo. Forte dell’appoggio del PD, la proposta di Babbo può contare sul sostegno di più liste ed esponenti politici, come Emilio Iampieri, anche se non è chiaro se l’ex FI si candiderà in prima persona. Sulla stessa “barca” e divisi in più liste potrebbero esserci il 21enne Federico Laguzzi, l’avvocato Fabiana Contestabile, Maurizio Pendenza, Francesco Basile e Lorenza Patrizia Panei.

Con o senza simbolo di Forza Italia, Anna Maria Taccone invece può contare su alcuni fedelissimi di Gabriele De Angelis come Crescenzo Presutti, Mauro Acierno, Mauro Di Benedetto e Massimo Coccia. Candidata per Anna Maria Taccone sindaco, anche Fausta Verdecchia, moglie di Vito Taccone. Poi l’avvocato Alina Mosca, l’imprenditore Maurizio Gallese e Deamaria Piersanti.

Insomma, le liste vanno formandosi più o meno velocemente, a seconda dell’appeal delle proposte. Fondamentali, come al solito, saranno gli ultimi giorni durante i quali le forze politiche tenteranno fino all’ultimo di indirizzare gli equilibri politici con gli ultimi “colpi”.