Meraviglie a portata di mano, il Trio Jazz Hub Roots a Bominaco

"Meraviglie a portata di mano" a Bominaco: arriva il Trio Jazz Hub Roots.

Nuovo appuntamento per “Meraviglie a portata di mano”. Venerdì a Bominaco il Trio Jazz Hub Roots.

Si torna a Bominaco per il nuovo appuntamento di “Meraviglie a portata di mano”, il cartellone che dal 25 luglio al 22 agosto porta sulla Piana di Navelli concerti e spettacoli, escursioni a piedi e in mountain bike, degustazioni enogastronomiche, incontri e visite guidate. Venerdì prossimo, 14 agosto alle ore 21,30 nel parco antistante il complesso abbaziale sarà la volta dell’Hub Roots Trio, un originale trio jazz nato dall’incontro di tre giovani musicisti provenienti da percorsi formativi differenti ma con la passione comune per la ricerca e l’improvvisazione jazzistica.

Come si intuisce dal nome Hub Roots è composto da tre musicisti tutti di origini abruzzesi – da notare l’assonanza fonetica della pronuncia del nome – Luigi Tresca sassofoni, Claudio D’Amato organo hammond e tastiere, e Pierluigi Tomassetti batteria. Il trio strumentale propone un album di jazz moderno e fresco, melodico e accattivante, composto da brani e arrangiamenti completamente originali e inediti, una sintesi personale dove sonorità acustiche tradizionali vengono miscelate a suoni elettronici modulati. Il progetto discografico di esordio è il risultato di un primo ciclo di crescita artistica e professionale del trio. Coadiuvato dall’amicizia che li lega, i componenti hanno deciso di dare spazio alla loro creatività e alla propria vena compositiva volta ad omaggiare la musica afroamericana ma affermando la propria identità. Nel corso della propria carriera i componenti del trio collaborano con artisti italiani e internazionali partecipando a festival internazionali ed eventi culturali, esibendosi in prestigiosi teatri e club in Italia, dove il trio risiede, ed all’estero.

“Meraviglie a portata di mano” è un progetto finanziato con i fondi Restart che vede come Comune capofila Navelli e che lo scorso anno ha riscosso un incredibile successo con circa diecimila spettatori in quattordici eventi in altrettante location, con più di cinquanta artisti saliti sul palco. Il progetto è realizzato in partnership con Caporciano, Carapelle Calvisio, Prata d’Ansidonia, San Pio delle Camere. Una proposta artistica realizzata in collaborazione con la Società aquilana dei concerti “Barattelli” e il Parco Avventura Il Regno dei Mazzamurelli.