L’Aquila, videosorveglianza in centro storico e Parco del Sole

L'Aquila, i provvedimenti approvati in Giunta: videosorveglianza e investimenti sulle strade.

Videosorveglianza: da giunta ok a telecamere in centro storico e al Parco del Sole. Approvati ulteriori progetti per 500mila euro.

Via libera all’installazione di telecamere per la videosorveglianza in centro storico, in alcuni dei luoghi più frequentati dai cittadini e dove è maggiore la concentrazione di pubblici esercizi, e al Parco del Sole. A stabilirlo è stata la giunta comunale, che si è riunita quest’oggi in videoconferenza. I dispositivi saranno posizionati in Piazza Duomo, Piazza Regina Margherita e nell’area di Piazza Santa Maria Paganica/Piazza Chiarino per una spesa di 48.800 euro. Ammonta a 40.000 euro, invece, la somma impegnata per la realizzazione di un impianto di videocamere del Parco del Sole, adiacente la Basilica di Collemaggio.

“Nelle more della realizzazione del progetto completo, per complessivi 4 milioni, – spiega il sindaco Pierluigi Biondi – ho chiesto venissero stralciati degli interventi a servizio delle aree più sensibili della città e in una delle aree verdi più grandi e fruite dagli aquilani. Saranno collocate 49 telecamere già tra la fine di agosto e i primi di settembre. Siamo in ascolto di residenti, esercenti e frequentatori della cosiddetta ‘movida’ e, in questo modo, intendiamo fornire una prima risposta alle esigenze di sicurezza e tranquillità della comunità, fornendo un supporto determinante all’attività di controllo e prevenzione che quotidianamente viene svolta da forze dell’ordine e dalla Polizia municipale”.

Nella stessa riunione l’esecutivo ha, inoltre, approvato il progetto definitivo per i lavori di costruzione di una porzione del muro di cinta del cimitero monumentale dell’Aquila, dal lato che risponde su via Amleto Cencioni. Il costo dei lavori è di 300mila euro. “Si tratta di un ulteriore tassello del più ampio piano da oltre 23 milioni di euro di edilizia cimiteriale per il capoluogo e le sue frazioni, che ci ha già visti intervenire sulla demolizione del loculario del cimitero monumentale, sull’ossario che è quasi terminato o sulla riparazione dell’edificio 96”, conclude il primo cittadino.

Per quanto riguarda invece le strade, approvati progetti per 550mila euro. Il Comune dell’Aquila effettuerà interventi per la sistemazione delle strade del territorio per un importo complessivo di circa 550mila euro. Lo ha deciso la Giunta comunale, che ha provveduto ad approvare i relativi progetti, che saranno finanziati con la devoluzione di un mutuo. Lo rendono noto il sindaco Pierluigi Biondi e l’assessore alle Opere pubbliche Vittorio Fabrizi, che ha proposto la delibera approvata dall’esecutivo. In particolare, 450mila euro saranno destinati alla ripavimentazione e alla messa in sicurezza di varie strade del capoluogo e delle frazioni “che saranno determinate – hanno spiegato Biondi e Fabrizi – sulla base dello stato del vastissimo complesso viario comunale. In altri termini, gli interventi saranno condotti preliminarmente sulle arterie maggiormente dissestate e su quelle maggiormente attraversate per i collegamenti in città, quartieri e frazioni”.

Centomila euro invece saranno impiegati per il progetto riguardante la realizzazione di una rotatoria lungo viale Aldo Moro, all’altezza dei musp che ospitano alcune strutture dell’Ipsiasar. “Recentemente – hanno osservato Biondi e Fabrizi – abbiamo provveduto ad allargare via Monte Velino, rendendo più agevole e meno pericolosa la circolazione. Questi lavori sono una sorta di completamento dell’operazione finalizzata a migliorare la viabilità in quella zona. La rotatoria, infatti, servirà ad attenuare il disagio dei due dossi che si trovano in quella parte di viale Aldo Moro e per questo si stanno studiando delle misure che, una volta terminati i lavori, razionalizzeranno ulteriormente la circolazione”.

“In entrambi i casi – hanno concluso il sindaco Biondi e l’assessore Fabrizi – l’obiettivo comune è la sicurezza. L’attuale amministrazione ha, tra i punti forti del programma, il ripristino di una viabilità scorrevole ma al contempo priva di rischi. Ecco perché, al di là di quello che può essere il doveroso rifacimento delle sedi stradali, i progetti mirano a garantire agli automobilisti dei percorsi il più possibile sicuri”.