L’Aquila, 400mila euro per adeguare le scuole alle misure anti Covid

Approvati i progetti di fattibilità per l'adeguamento delle scuole dell'Aquila alle misure anti Covid 19.

Scuole, via libera agli interventi per adeguamento a normative anti Covid-19 in vista della riapertura. Biondi e Fabrizi: “Subito l’appalto, interventi completati prima che ricomincino le lezioni”.

La giunta comunale dell’Aquila ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica per interventi sulle scuole della città, allo scopo di adeguarle alle normative di contenimento della diffusione del coronavirus Covid-19. Lo rendono noto il sindaco Pierluigi Biondi e l’assessore alle Opere pubbliche, Vittorio Fabrizi. La spesa complessiva sarà di 400mila euro e sarà coperta interamente da un finanziamento del ministero dell’Istruzione, chiesto dal Comune nell’ambito del Pon che prevede interventi di riqualificazione degli edifici scolastici.

“L’amministrazione comunale, con gli assessorati alle politiche educative e alle opere pubbliche, ha tenuto incontri con i vertici delle istituzioni scolastiche e con i dirigenti degli istituti di competenza comunale per diverse settimane, allo scopo di mettere a punto le iniziative necessarie per consentire agli studenti di rientrare a scuola in tutta sicurezza – hanno dichiarato Biondi e Fabrizi –. Tale attività è stata tradotta in un accurata e solerte opera di sopralluoghi nei 41 edifici scolastici comunali da parte dei tecnici del nostro ente. Sono state raccolte inoltre le segnalazioni dei dirigenti scolastici, sulla base dei quali è stato infine stilato il progetto approvato dalla giunta”.

I tempi sono stretti e, per questo, gli interventi che saranno posti in gara d’appalto verranno suddivisi in quattro lotti e riguarderanno gli edifici identificati in base ai sopralluoghi, e segnalati dalle direzioni scolastiche per questo tipo di lavori, dei seguenti istituti comprensivi: Gianni Rodari, Amiternum, direzione didattica “Silvestro dell’Aquila e Galileo Galilei”, Dante Alighieri – hanno proseguito Biondi e Fabrizi –; le imprese aggiudicatarie potranno lavorare contemporaneamente”.

Il sindaco Biondi e l’assessore Fabrizi hanno concluso sottolineando che “obiettivo dell’amministrazione è quello di tutelare la salute di ragazze e ragazzi, docenti e personale scolastico. Per questo, il procedimento di gara e i lavori avranno dei tempi contenuti, in modo tale che, quando cominceranno le lezioni, gli interventi previsti dall’emergenza sanitaria in corso siano tutti completati”.