Incendio Valle Subequana, in fumo 15 ettari

Incendio in Valle Subequana, prima stima dei danni: 15 ettari andati in fumo in un pomeriggio.

Incendio in Valle Subequana, 15 ettari andati in fumo in un pomeriggio.

È questo il primo bilancio, fatto dal sindaco di Molina Aterno Luigi Fasciani, di una giornata letteralmente di fuoco in Subequana.

L’incendio è scoppiato nel primo pomeriggio nella stessa zona in cui altri ettari erano andati in fumo solo 3 anni fa, tra Molina e Acciano. Dopo tre anni, la storia si ripete.

Poco prima delle 20 l’ultimo lancio dei due canadair: provvidenziale il loro intervento, visto che il forte vento stava allargando sempre più il fronte del fuoco, arrivato in località Fonte di Lecchio, a poche decine di metri da un rifugio molto frequentato.

incendio molina valle subequana

A quell’ora, con le fiamme quasi del tutto domate, è iniziato il ritorno verso Sulmona dei tanti mezzi dei Vigili del Fuoco impegnati nelle operazioni di spegnimento. Ampissimo il dispiegamento di forze: sono intervenuti Carabinieri Forestali, uomini della Protezione civile regionale, della Comunità Montana Sirentina, del Comune di Fontecchio.

incendio molina valle subequana

Tantissimi gli abitanti dei due paesi interessati ma anche del circondario che si sono dati da fare, portando cisterne con l’acqua e collaborando nelle operazioni, come già era successo negli incendi degli ultimi anni.

incendi molina

Sul posto nelle prossime ore rimarranno uomini dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile per bonificare l’area e, soprattutto, sorvegliarla.

Si sono rincorse per tutto il pomeriggio le voci riguardanti l’avvistamento di un piromane: segnalazioni che ora verranno vagliate dagli inquirenti. Perché “doloso” è l’unico aggettivo che al momento viene naturale accostare a questo incendio.

Due settimane di inferno per la zona attorno all’Aquila: il 30 luglio il primo rogo ad Arischia, il giorno dopo è partito l’incendio a Pettino. Ieri, infine, beffardamente in contemporanea con il rogo della Valle Subequana, l’incendio di un deposito di materiali vari a Preturo.