Emergenza incendi, fiamme tra Molina Aterno e Acciano foto

Fiamme tra Molina Aterno e Acciano, non si ferma l'emergenza incendi.

L’AQUILA – Fiamme anche sulla Valle Subequana, non si ferma l’emergenza incendi. Vigili del fuoco e Protezione civile impegnati tra Molina Aterno e Acciano.

Ancora lavoro per Vigili del fuoco e Protezione civile a causa dell’emergenza incendi che da ormai due settimane sta colpendo il territorio aquilano. Mentre gli incendi di Arischia e Cansatessa sembrano ormai sotto controllo, nel primo pomeriggio di oggi un altro incendio è divampato, stavolta tra Molina Aterno e Acciano.

incendi molina

Le fiamme sono divampate poco dopo le 15 e il forte vento in zona le ha fatte propagare velocemente: in un primo momento, si temeva che potesse raggiungere la pineta di San Benedetto in Perillis. Il fronte del fuoco procede in direzione Fonte di Lecchio, parallelamente alla Sr261 che è stata chiusa, venendo da Sulmona, a Molina Aterno, all’altezza del bivio per Secinaro.

Intervenuti anche due canadair per cercare di arginare le fiamme e circoscriverle.

Ad aiutare nelle operazioni di spegnimento anche agricoltori che, tramite cisterne, stanno portando acqua.

incendi molina

Sul posto i sindaci di entrambi i comuni, Luigi Fasciani per Molina Aterno e Fabio Camilli, primo cittadino di Acciano, che sottolineano al Capoluogo come i soccorsi siano intervenuti prontamente: in breve tempo si sono portati sul posto diversi mezzi dei Vigili del Fuoco, della Protezione Civile della Comunità Montana Sirentina e dei Carabinieri. Una tempestività importante per arginare il fuoco che comunque, ad una prima stima, ha bruciato diversi ettari.

Nel luglio 2017 un altro incendio aveva colpito la stessa area, mandando in fumo 6 ettari di vegetazione.

Incendio a Molina Aterno, canadair e mezzi in azione

incendi molina
incendi molina
incendi molina
incendi molina

Contemporaneamente, un altro incendio ha interessato Preturo: è andato in fiamme un ex deposito. Se necessario, l’elicottero utilizzato nello spegnimento del rogo all’ex deposito verrà indirizzato sulla Valle Subequana

in aggiornamento