Matteo Salvini ad Avezzano con Genovesi: “Il Centrodestra vince, chi resta fuori no” foto

Matteo Salvini ad Avezzano al fianco del candidato sindaco Tiziano Genovesi. La coalizione c'è, manca Forza Italia. "Noi non imponiamo niente a nessuno, chi vuole perdere è libero di farlo".

Matteo Salvini ad Avezzano al fianco di Tiziano Genovesi. C’era anche il centrodestra a sostenere il candidato Lega, tranne Forza Italia. Il leader del Carroccio non si è tirato indietro sulla situazione della coalizione, verso le elezioni, “Noi non imponiamo niente a nessuno, mi sembra ben chiaro chi sarà il prossimo sindaco di Avezzano”.

Per il centrodestra il nuovo sindaco di Avezzano sarà Tiziano Genovesi. Lo ha ribadito forte e chiaro Matteo Salvini, oggi ad Avezzano.

Elezioni Avezzano 2020, Verrecchia in campo con Fdi per Genovesi sindaco

“Noi non siamo una caserma, siamo una famiglia. La scelta è stata fatta e condivisa, se qualcuno preferisce restare fuori si accomodi. Io mi tengo ben stretta la gente che adesso è qui fuori dalla sede elettorale, che è venuta qui oggi rinunciando magari anche a un’ora di lavoro. Noi vogliamo vincere, se qualcuno preferisce perdere è libero di farlo. Liberi tutti. La squadra c’è e la Lega guarda avanti, ma forse qualcuno preferisce vecchie logiche”. Queste le parole rivolte agli alleati di Forza Italia.

C’è qualche margine per ricucire? “Ci sono – ha spiegato il candidato Genovesi rispondendo alle domande della stampa – Noi continuiamo con senso di responsabilità a cercare di compattare la coalizione. Mi auguro che FI non si assuma definitivamente la responsabilità di spaccare il centrodestra in questa città“. O dentro o fuori, chiaro anche il messaggio di Tiziano Genovesi, verso gli azzurri, che continuano a portare avanti la candidatura di Anna Maria Taccone.

Questa la diretta del Capoluogo

Il leader della Lega, Matteo Salvini, ha poi aggiunto: “Io credo che vinceremo sia a Cheti che qui ad Avezzano. Vi chiedo in questi 58 giorni di metterci l’anima. Vogliamo tornare a governare per riportare la normalità. Non si può chiedere agli italiani e agli abruzzesi di condurre una vita particolare, quando poi a Lampedusa sbarca chiunque, anche persone in presunto stato di difficoltà con tanto di barboncino al guinzaglio. Sono sicuro che qui ad Avezzano ci siano persone maggiormente in difficoltà, a cui non pensa nessuno. Anche per ripartire da qui i sindaci sono fondamentali, sono la spina dorsale di questo paese. Mi auguro per questa città che venga eletto un sindaco che sia cittadino dei cittadini. In bocca al lupo a Tiziano e ad Avezzano”.