Elezioni Avezzano 2020, Verrecchia in campo con Fdi per Genovesi sindaco

Elezioni Avezzano, Verrecchia si candida con Fdi per Genovesi sindaco. "Fare il consigliere è un onore".

Massimo Verrecchia si candida come consigliere comunale al fianco di Tiziano Genovesi, alle prossime elezioni amministrative di Avezzano del 20 e 21 settembre.

Massimo Verrecchia, a capo delle segreteria del presidente della regione Abruzzo Marco Marsilio, ha annunciato la candidatura tramite la sua pagina Facebook.

Le liste per le candidature alle prossime elezioni amministrative andranno chiuse entro il 20 agosto.

Questa mattina Verrecchia era ad Avezzano, durante l’incontro con Matteo Salvini a sostegno del candidato Genovesi. Non solo Verrecchia ma anche Roberto Alfatti Appetiti – che non si candiderà – e Iride Cosimati. L’ex presidente del consiglio comunale, nella legislatura di De Angelis, sarà in lista per Fdi a sostegno di Tiziano Genovesi.

Matteo Salvini ad Avezzano al fianco di Tiziano Genovesi

“Discontinuità col passato, recente e remoto. L’abbiamo rivendicata sin dal primo incontro con i nostri alleati, affinché i cittadini – ancor prima che elettori – vengano trattati con rispetto, ascoltati e fatti partecipare alle scelte amministrative”, scrive Massimo Verrecchia.

“Volevamo mettere al bando definitivamente l’arroganza e la presunzione che hanno dovuto subire negli anni scorsi. Un buon sindaco è quello che tratta i suoi concittadini come protagonisti della vita pubblica, non come sottoposti e sudditi. Ora, finalmente si parte con questo chiaro indirizzo!”.

“Ci si può mettere al servizio della città anche e soprattutto candidandosi a consigliere comunale, candidarsi a sindaco è troppo facile e a volte rappresenta una mera scorciatoia per arrivare in consiglio grazie a voti che altri portano in dote, nella consapevolezza di non avere consensi personali!”.

“Chi si è già candidato a consigliere sa quant’è difficile conquistarsi i voti uno a uno, specialmente in un contesto in cui alcuni aspiranti sindaco puntano sulla ‘quantità’ delle liste, usando le persone per drogare i numeri, non certo per coinvolgerle in un progetto politico serio e concreto”.

Fare il consigliere comunale non la ritengo una diminutio, ma come in passato un onore e un onere. In questo momento così delicato e difficile per la città, avverto il dovere di offrire il mio contributo elettorale al partito e alla coalizione di centrodestra. Per questo ho deciso di candidarmi nella lista di Fratelli d’Italia, partito che ha fatto della coerenza e della responsabilità la sua bandiera. Grazie a tutti coloro che vorranno sostenermi in questa sfida”.