Movida violenta a Gallipoli, rissa tra aquilani e milanesi

Movida violenta a Gallipoli, coinvolti in una rissa un gruppo di giovani aquilani. Disposto il foglio di via obbligatorio e divieto di ritorno per 3 anni.

Movida violenta a Gallipoli, un gruppo di aquilani protagonisti di una rissa.

Aquilani contro milanesi,  questi i protagonisti della movida violenta a Gallipoli, in Salento in una rissa che ha riportato anche alcuni feriti.

I giovani intanto sono stati tutti identificati e denunciati da polizia e carabinieri che sono intervenuti su segnalazione dei cittadini.

Gli episodi violenti sono avvenuti il fine settimana tra il 30 e l’1 agosto scorso. 

Gallipoli, come tanti altri posti di vacanza, è spesso sulle pagine di cronaca per episodi di movida violenta, scaturiti in alcuni casi dall’uso e abuso di alcolici.

Un ragazzo milanese protagonista della rissa a cui hanno partecipato anche dei giovani aquilani è finito in ospedale con una ferita al petto causata da un’arma da taglio, medicata con 25 punti di sutura e una prognosi di 10 giorni. Un aquilano invece ha riportato traumi al volto e a un occhio.

Carabinieri e polizia hanno ricostruito l’accaduto e dopo accurate indagini hanno identificato tutti i protagonisti della rissa. Il gruppo degli aquilani era composto da 16 giovani di cui 4 minorenni, quello di Milano da 18, di cui 6 minorenni. Nei confronti dei 28 indagati è stata fatta la richiesta al questore di disporre il foglio di via obbligatorio che comporterà il divieto di ritorno a Gallipoli per un periodo di tre anni.

Ventotto dei 30 partecipanti, sono stati indagati per rissa aggravata da futili motivi.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, come riporta Il Centro, i due gruppi, che alloggiavano in alcuni appartamenti vicini, dopo aver discusso per futili motivi sono passati agli insulti e poi alle mani, armati di cinghie, coltelli da cucina e bottiglie di vetro.

Sono stati denunciati inoltre anche i titolari degli appartamenti affittati, per inottemperanza alle norme che prevedono la registrazione degli ospiti in un apposito portale.