Scoppito, controllo del territorio: arriva la videosorveglianza

Scoppito, al nastro di partenza i lavori per la realizzazione del sistema di videosorveglianza comunale

Scoppito, presto più controllo del territorio con la videosorveglianza.

“Sono al nastro di partenza i lavori per la realizzazione del sistema di videosorveglianza comunale”. Ad annunciarlo è l’Amministrazione scoppitana in una sua nota.

“Il progetto denominato “Scoppito Sicuro” ha come obiettivo quello di colpire e scoraggiare i malintenzionati con l’installazione di una rete di telecamere, posizionate nei punti strategici del territorio, che integrate tra di loro garantiscono e monitorano i transiti all’interno del comune, la salvaguardia del patrimonio, la sicurezza dei cittadini e delle attività commerciali. Oltre ai punti di ripresa locali, sarà anche in grado di rilevare le targhe delle autovetture e, tramite un sistema informatico di raccolta dati installato all’interno del Municipio, gestire le eventuali problematiche di sicurezza sul territorio. L’impianto è estendibile e nel futuro è possibile, con semplici installazioni, ampliarne il raggio di azione.”

L’intervento si è concretizzato in virtù del finanziamento di circa 40mila euro ottenuto dall’Ufficio Speciale per la Ricostruzione (Usrc). L’amministrazione e la struttura municipale hanno sostenuto un iter non certo semplice per arrivare all’obiettivo finale, dall’approvazione in Consiglio Comunale del regolamento per la gestione alla progettazione esecutiva dell’impianto, passando per l’iniziale studio di fattibilità e in fase conclusiva, alla stipula del Patto di Sicurezza Urbana presso la Prefettura dell’Aquila.