20 migranti a Civita D’Antino, la Lega protesta: “Stop invasioni”

"Stop invasioni”, la Lega protesta a Civita D'Antino per l'arrivo di 20 migranti. 

“Stop invasioni”, la Lega protesta a Civita D’Antino per l’arrivo di 20 migranti.

Il candidato sindaco della Lega alle elezioni di Avezzano, Tiziano Genovesi, e il senatore salviniano, William De Vecchis, originario di San Vincenzo Valle Roveto, insieme ai un folto gruppo di militanti, sono stati protagonisti di una iniziativa di protesta dal titolo “Stop invasioni” contro l’immigrazione clandestina nel comune marsicano di Civita D’Antino: il presidio è andato in scena nei pressi della struttura che accoglierà 20 dei 200 migranti nordafricani assegnati all’Abruzzo, dopo essere sbarcati in Sicilia, come comunicato dalla Prefettura dell’Aquila.

Alla manifestazione ha partecipato anche il sindaco del centro marsicano, Sara Cicchinelli, della Lega, che già si è opposta ad accogliere gli immigrati con la presentazione di una istanza di verifica strutturale e sanitaria.

“Oltre che in relazione alla emergenza immigrazione la nostra protesta si incentra sulla emergenza sanitaria che potrebbe innescare la scellerata decisione del Governo nazionale di distribuire nelle regioni italiane, molte volte in piccole realtà ad altra concentrazione di anziani, di extracomunitari che potrebbero risultare positivi al coronavirus – attacca Genovesi -. In questo senso, quello di Civita D’Antino è un esempio emblematico. Per questo, diciamo no, senza se e senza ma, a trasferimenti e sbarchi nel nostro Paese, un fenomeno incontrollato dopo che l’esecutivo di sinistra ha vanificato il grande lavoro ed i grandi risultati ottenuti dal nostro leader, Matteo Salvini, come ministro dell’Interno – spiega ancora il 40enne imprenditore -. Siamo vicini al sindaco di Civita nell’azione di opposizione all’assegnazione di 20 migranti. Anche questo sostegno rientra nell’ambito del concetto di Avezzano città territorio, che abbiamo inserito nel nostro programma di governo di Avezzano. Ringrazio il senatore De Vecchis che, benché viva a Fiumicino e lavori a Roma, non dimentica la sua terra di origine, la Marsica”, conclude Genovesi.